Teramo. Aree Omogenee: ieri incontri con i comuni del Vomano del Cerrano e del Fino.

31 Gennaio 2015 22:080 commentiViews: 11

 

 

Proseguono gli incontri con i sindaci delle Aree Omogenee e ieri mattina il Presidente ha incontrato , in due riunioni distinte, i rappresentanti istituzionali delle Aree del Vomano e del Cerrano-Val Fino.

In apertura di seduta, il Presidente e la Vicepresidente Barbara Ferretti hanno ricordato lo scopo che è alla base di questi appuntamenti, cioè quello di conoscere esigenze e priorità direttamente dal territorio per stabilire linee programmatiche e priorità, al fine di aiutare fattivamente i Comuni, anche fornendo il supporto tecnico necessario alla preparazione di progetti da sottoporre alla Regione Abruzzo.

 

 

Il presidente Renzo Di Sabatino ha ribadito che lo scopo di questi tavoli è proprio quello di individuare strategie condivise da presentare alla Regione e sulle quali lavorare.

Per i sindaci dell’Area del Vomano, sono state individuate, quali priorità d’intervento, quelle inerenti l’ambiente, la viabilità (in particolare legando questo ultimo aspetto alla messa in sicurezza delle aste fluviali e salvaguardando le strade da frane ed esondazioni), nonché la necessità d’individuare nella Provincia il luogo di coordinamento e di sintesi delle proposte provenienti dalle realtà territoriali anche in materia di gestione dei rifiuti.

Per tutti la realizzazione della Pedemontana rappresenta un passo importante nei collegamenti ed, in tal senso, verranno effettuati tutti gli sforzi necessari per l’individuazione della necessaria copertura del finanziamento.

 

 

 

Per quanto riguarda l’incontro con i sindaci dell’Area Torre del Cerrano e della Val Fino, è emersa, così come ha sottolineato il presidente Renzo Di Sabatino: “la necessità di un maggiore impegno nei confronti di un territorio dove si registrano le più significative

criticità ed emergenze di viabilità anche in considerazione del fatto che in quest’area è presente un importante polo scolastico e l’ospedale”

Si è deciso di portare avanti due linee d’intervento: una, volta alla ricognizione degli interventi di massima urgenza, anche con sopralluoghi specifici da parte dei tecnici della Provincia e l’altro a carattere più programmatico, con l’individuazione di progetti strategici, come, anche in questo caso, la Pedemontana.

Si è ribadito, altresì, che le proposte avanzate saranno sottoposte all’Osservatorio per l’Economia e lo Sviluppo e, in particolare al gruppo di lavoro ristretto del quale fanno parte la Camera di Commercio e l’Università.

 

Agli incontri hanno preso parte, su invito del Presidente, i consiglieri provinciali di area

Vincenzo Di Marco, Severino Serrani e Mauro Scarpantonio.

 

Teramo, 31 gennaio 2015

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi