L’Aquila. Conoscere ed approfondire la tragedia dell’olocausto

24 Gennaio 2015 19:060 commentiViews: 9

 

 

Torna puntuale anche quest’anno il contributo culturale che l’Istituto Cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica” propone in occasione delle celebrazioni internazionali sulla Giornata della memoria. Martedì 27 Gennaio a partire dalle ore 10.00 presso la Sala Ance, gli studenti delle Scuole medie inferiori cittadine, avranno l’opportunità di assistere alla proiezione del film Storia di una ladra di libri di Brian Percival (Usa, Germania 2013).

 

L’iniziativa è organizzata dalla “Lanterna Magica” in sinergia con la Biblioteca Provinciale “S. Tommasi” e con la consueta presenza del Centro Ebraico “Il Pitigliani” – Roma. Numerose le adesioni degli Istituti scolastici che ogni anno seguono con interesse e partecipazione le iniziative promosse dall’Istituto Cinematografico: Scuola Media “G. Carducci”, Scuola Media “D. Dante Alighieri”, Scuola Media “G. Mazzini”, Scuola Media “T. Patini”. Al termine della proiezione, gli studenti incontreranno il Presidente della “Lanterna Magica”, Dott. Carlo Di Stanislao.

 

Sempre nella giornata di Martedì 27 Gennaio, nel pomeriggio a Casa Onna alle ore 17.30 prosegue la rassegna dedicata ai talenti femminili nel cinema italiano. In programma la proiezione del film Le fate ignoranti di Ferzan Ozpetek (Italia, 2001), con l’attenzione dedicata alla costumista e sceneggiatrice Catia Dottori.

 

Ingresso libero.

 

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI

Regia: Brian Percival

Soggetto: Markus Zusak (romanzo)

Sceneggiatura: Michael Petroni

Fotografia: Florian Ballhaus

Montaggio: John Wilson

Musiche: John Wilson

Scenografia: Simon Elliott

Costumi: Anna B. Sheppard

Produzione: Usa, Germania 2013

Il film è ambientato durante la Seconda guerra mondiale. Protagonista della pellicola è la giovane Liesel Meminger, ragazza che viene abbandonata dalla madre e adottata da Hans e Rosa Hubermann. Trasferita in una nuova città, Liesel viene presa in giro perché non sa leggere e l’unico a starle vicino è il suo unico amico Rudy, innamorato di lei. La ragazza, però, anche se non sa leggere, ama follemente i libri e, col tempo, impara a leggere grazie a Hans. Con lo scoppio della guerra e con la promulgazione delle leggi razziali la quiete della famiglia viene sconvolta. I Nazisti bruciano tutti i libri che hanno a loro dire “inquinato” la Germania. In tale frangente, si scopre anche che la madre di Liesel è una comunista e proprio per questo ha deciso di abbandonare il paese. Ad aggravare ancora di più la situazione, è l’arrivo di un ebreo di nome Max a casa della famiglia adottiva della ragazza. La famiglia lo accoglie in virtù di una promessa fatta da Hans al padre di Max durante la Prima guerra mondiale ma ovviamente è costretta a tenere la sua presenza segreta. Max sarà fondamentale per la crescita di Liesel, stimolando la sua creatività. L’aggravarsi della guerra e i bombardamenti che colpiranno anche la città dove vivono i protagonisti, porterà solo altro dolore nel cuore della protagonista.

 

—————————————-

Storia di una ladra di libri (The Book Thief) è un film del 2013 diretto da Brian Percival, con protagonisti Sophie Nélisse, Geoffrey Rush ed Emily Watson. La pellicola è la trasposizione cinematografica del romanzo Storia di una ladra di libri (pubblicato inizialmente in Italia col titolo (La bambina che salvava i libri) di Markus Zusak, scritto nel 2005.

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi