Giulianova. STORIA DELL’IMMIGRAZIONE ITALIANA IN BELGIO: IL CASO DEL LIMBURGO, 2013, PENDRAGON, BOLOGNA.

21 Gennaio 2015 00:230 commentiViews: 374

Giulianova. L’autrice, Sonia Salsi, nata e cresciuta in Belgio da genitori italiani, è vissuta per vent’anni di vita nella Cité di Lindeman, un villaggio appositamente costruito dallo stato belga per ospitare i tantissimi minatori (italiani e non) e le loro famiglie, molto spesso in cerca di un futuro migliore.

Sonia Salsi

Sonia Salsi

Nel 2010 si è laureata in antropologia culturale presso l’ex facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna, da questa tesi è nato il libro: STORIA DELL’IMMIGRAZIONE ITALIANA IN BELGIO: il caso del Limburgo, 2013, edizioni Pendragon, Bologna. Attualmente sta promuovendo il suo lavoro con impegno e desiderio di contribuire alla memoria dell’Emigrazione italiana in Belgio, in quanto ritiene opportuno mettere in rilievo il valore del recupero e la circolazione delle testimonianze ad essa collegate. Il libro è suddiviso in due capitoli, tra cui, il primo capitolo è centrato sulla nascita delle sette sedi minerarie del Limburgo, e i villaggi ad essi connessi, ha tradotto personalmente dal fiammingo in italiano la storia delle miniere nel Limburgo, ha dato anche un contributo antropologico, sociale e psicologico al libro, soprattutto su come avvenivano i reclutamenti degli uomini per andare a lavorare nelle miniere di carbone, le donne e le seconde generazioni con testimonianze, l’associazionismo, la solidarietà tra italiani in un contesto multiculturale che prendono corpo nel secondo capitolo.

 

Walter De Berardinis

www.giulianovanews.it

Sonia Salsi

Sonia Salsi

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi