Giulianova. Convocato per il 20 gennaio il tavolo di sperimentazione della tariffa puntuale TARI con il Co.Ba.

14 gennaio 2015 22:560 commentiViews: 7

 

 

 

Come aveva annunciato il sindaco Francesco Mastromauro il 22 dicembre scorso, in occasione dell’incontro in Comune con la delegazione di balneari che hanno poi dato vita al consorzio Co.Ba, per il prossimo 20 gennaio, alle ore 16:30, è stato convocato in Comune, e sarà presente anche l’ex dirigente della Regione Franco Gerardini, il tavolo di sperimentazione, coordinato dall’assessore all’Ambiente Fabio Ruffini, per la tariffa puntuale prevista dalla normativa europea attraverso l’autogestione della raccolta differenziata da parte degli stabilimenti balneari.

Come ho ribadito il 9 gennaio al convegno regionale “Rifiuti zero per davvero” organizzato dal Co.Ba. al Kursaal”, dichiara il sindaco, “questo progetto, teso a ridurre il pagamento della TARI relativamente alla quota variabile mediante l’autogestione del servizio di raccolta differenziata, si profila in termini di grande innovatività, e quindi non poteva che trovare il pieno appoggio da parte di questa Amministrazione che proprio dell’innovazione ha fatto il suo cavallo di battaglia dando avvio, tra i pochi Comuni nell’Italia Centro-meridionale, al bando europeo per il Gestore unico dei rifiuti, oggi una realtà, ed aderendo, prima città e per molto tempo l’unica in Abruzzo, alla Comunità Rifiuti Zero. Ciò che auspico – conclude il sindaco – è che altre categorie, come i commercianti o gli artigiani, vogliano aderire alla cosiddetta ‘tariffa puntuale’, che consiste nel pagare per i rifiuti prodotti e non in base  ai metri quadrati dell’attività”.   

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi