Teramo e Provincia

ABRUZZO CIVICO, ROSETO: INTERVENTO PER PALESTRA E PIAZZA A COLOGNA SPIAGGIA

 

E’ UN DANNO INFINITO PER LA COLLETTIVITA’

 

Il progetto originario, modificato dall’amministrazione Pavone,  è gravemente penalizzante rispetto ai disegni originali. Nessuno lo ha ancora presentato ai cittadini

 

Roseto degli Abruzzi, 14 gennaio 2015 – Quaranta giorni dopo la denuncia di Abruzzo Civico sull’approvazione da parte dell’amministrazione rosetana del progetto (rimodulato rispetto a quello del 2009) relativo alla realizzazione di una nuova palestra nei pressi della scuola e alla sistemazione della piazza di Cologna Spiaggia, Abruzzo Civico Roseto conferma purtroppo ai cittadini che i timori espressi oltre un mese fa, oggi sono una triste realtà. Trova quindi spiegazione la scelta di non ascoltare la proposta fatta il 5 dicembre scorso, di presentare il progetto ai cittadini, visto che è stato realizzato nelle segrete stanze di Pavone e compagni e che, posto all’attenzione del pubblico in un incontro,  creerebbe solo grande imbarazzo al centro destra.

Secondo il consigliere Flaviano De Vincentiis “la modifica del progetto iniziale prevede l’eliminazione di circa 2.000 mq di parco, oggi utile al tempo libero dei bambini ed alle attività di alcune associazioni, alla quale si aggiungono l’eliminazione di altri 2.000 mq adibiti a parcheggio e l’eliminazione di un piano con sale (sopra gli spogliatoi) fortemente chiesto dalle associazioni. Tutto questo senza risolvere il problema della palestra distante dall’edificio scolastico, visto che i ragazzi dovranno comunque percorrere una cinquantina di metri all’aperto per recarsi da un edificio all’altro. Ciliegina sulla torta, la necessità di coprire consistenti costi aggiuntivi… Come già anticipato, è evidente che un intervento del genere penalizzerà gravemente la frazione e il suo sviluppo futuro. Da opposizione costruttiva avremmo volentieri collaborato alla definizione di un progetto realmente migliorativo, che mantenesse vantaggi e peculiarità a favore dei ragazzi e dei colognesi tutti”.

“Scelte oggettivamente inspiegabili agli occhi dei cittadini come quelle fatte su Cologna Spiaggia hanno l’unico effetto di penalizzare il bene comune” afferma Mario Nugnes, segretario di Abruzzo Civico Roseto, che continua “è finito il tempo delle scelte di palazzo. Oggi politica significa,  soprattutto in ambito locale, democrazia partecipata, lavorare accanto ai cittadini per migliorare il bene pubblico, condividendo idee e bisogni seduti insieme in una stanza.  L’amministrazione Pavone in questi anni ha dimostrato di non saperlo fare, utilizzando invece il metodo delle “scelte per pochi, possibilmente amici”, confermato qualche settimana fa dall’approvazione della variante metodologica al Prg. Roseto ha bisogno di tornare a crescere e può farlo solo cambiando l’attuale classe politica dirigente, considerata l’assenza di programmazione a medio lungo termine tipica di una maggioranza che cerca solo di sistemare i propri interessi prima della fine del disastroso mandato Pavone”.

 

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.