Tollo. Natale, auguri e brindisi bio assieme a Cantina Tollo

1 Dicembre 2014 20:230 commentiViews: 13

 

L’azienda abruzzese, tra i più qualificati e i maggiori produttori italiani di vini biologici,

porta sulle tavole natalizie il Montepulciano e il Trebbiano d’Abruzzo Dop bio

Qualità attenta alla salute, all’ambiente e al risparmio

Tollo, 1 dicembre 2014 – Vini di grande qualità, pluripremiati in Italia e all’estero, vicini alla salute e al benessere del consumatore. È questa la filosofia di Cantina Tollo, ambasciatrice dei vini abruzzesi nel mondo, che con il Montepulciano d’Abruzzo Dop Biologico e il Trebbiano d’Abruzzo Dop Biologico sarà protagonista delle tavole natalizie. Vini dalla lunga tradizione, coltivati sulle dolci e soleggiate colline abruzzesi, tra le pendici della Maiella e il Mare Adriatico.

 

Nella terra scelta da Joseph Beuys per la sua opera-operazione “Difesa della Natura”, fin dai primi anni ’90 i viticoltori di Cantina Tollo si dedicano alle coltivazioni a basso impatto ambientale. Da allora il processo delle colture bio è stato continuo e oggi interessa ben 237 ettari della produzione, di cui 123 dedicati alle uve di Montepulciano, 99 a quelle di Trebbiano, 6 a Merlot, 4 a Sangiovese e per la parte restante a Cabernet.

 

Vini attenti alla natura, ma anche al portafoglio, perché per gli italiani sarà ancora un Natale all’insegna del risparmio, secondo le stime del Codacons, infatti, le famiglie italiane ridurranno gli acquisti mediamente del 5% rispetto al Natale 2013.

 

Si esprime anche così l’attenzione di Cantina Tollo verso gli stili di vita e di consumo che cambiano, prediligendo acquisti sempre più attenti all’ambiente e alla salute. Un settore in grande fermento quello del biologico in Italia. Nonostante la crisi, il mercato del bio continua a crescere registrando nei primi cinque mesi del 2014 un aumento dei consumi del 17,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La sostenibilità premia, e mentre i consumi alimentari decrescono, la domanda del biologico è in controtendenza.

 

Il trend positivo è confermato in ambito vitivinicolo: la superficie viticola biologica nel 2013 cresce del 18,5% rispetto al 2012 (fonte: Rapporto “Bio in cifre 2014” Sinab – Ismea), mentre la quota di italiani che nel 2013 ha consumato vino bio sale all’11,6% (nel 2012 il tasso di penetrazione era pari al 2%. Fonte: Wine Monitor Nomisma).

 

L’andamento delle vendite Cantina Tollo conferma la tendenza positiva, i vini bio dell’azienda registrano nel 2013 un vero e proprio boom con 100 mila bottiglie vendute, triplicate rispetto al 2012.

 

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi