ROSETO: LE PRIME ELEMENTARI DI VIA MANZONI SPEDISCONO LA LETTERINA A BABBO NATALE DALL’UFFICIO POSTALE

16 Dicembre 2014 23:000 commentiViews: 12

16ª edizione dell’iniziativa “I Postini di Babbo Natale”

 

 

Ai settanta alunni un cadeau e una lettera di risposta

 

 

 

 

Roseto, 15 dicembre 2014 – Settanta alunni delle tre classi prime dell’Istituto Comprensivo 2 di via Manzoni a Roseto hanno spedito questa mattina le loro letterine a Babbo Natale direttamente dall’ufficio postale cittadino di via Puglie. Le missive sono state raccolte all’interno di una speciale cassetta creata per l’occasione e affidate ai “Postini di Babbo Natale”, che provvederanno successivamente a recapitare ad ogni bambino una risposta personalizzata. Ai piccoli è stato consegnato anche un cadeau da parte di Poste Italiane: una pallina per l’albero di Natale.

 

Ad accompagnare le classi in visita all’ufficio postale le maestre Gabriella Dominicis, Bruna Angelini, Mirna Cerulli e Cristina De Santis. Per Poste Italiane, oltre al direttore dell’ufficio postale rosetano Raffele Guardiani, erano presenti la direttrice provinciale Angela Zappacosta e la referente filatelica Maria Grazia Vitillo.
Prima di imbucare le letterine, gli alunni hanno letto i loro desideri per questo Natale. Così, oltre alle consuete richieste di giocattoli, bambole e oggetti tecnologici, c’è chi come Gaia, Francesco e Nicolò chiede a Babbo Natale di portare un po’ di felicità ai bambini più poveri e sfortunati del mondo.

 

L’iniziativa di Poste Italiane, giunta quest’anno alla sua 16ª edizione, nasce con l’obiettivo di promuovere in modo divertente tra i più piccoli il piacere della scrittura e la gioia di ricevere una risposta da una persona tanto amata come Babbo Natale.

 

La speciale cassetta natalizia resterà a disposizione presso l’ufficio postale rosetano, pronta ad accogliere tutte le letterine scritte dai bambini a Babbo Natale. Ulteriori cassette sono collocate negli uffici postali di Teramo (via Paladini) e Giulianova (via Gramsci). Le letterine non hanno bisogno di affrancatura e possono essere spedite utilizzando anche una qualsiasi delle classiche cassette di impostazione. Per ricevere la risposta è sufficiente indicare sulla parte posteriore della lettera l’indirizzo del mittente.

 

Il fascino e il mistero di una tradizione antica si rinnovano così ogni anno, grazie al crescente entusiasmo dei più piccoli, come testimoniato dal numero sempre più elevato di letterine spedite: dalle 40.000 del 1999, anno della prima edizione dell’iniziativa, alle 130.000 del 2013.

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi