Prati di Tivo. Raggiunto un accordo per la gestione della cabinovia “Un accordo ponte, ci vuole un piano pluriennale” afferma Di Sabatino

3 Dicembre 2014 20:170 commentiViews: 5
 
Una quota fissa e l’altra variabile sulla base degli incassi. Raggiunto un accordo per la gestione della cabinovia di di Prati di Tivo, impianto di proprietà della Gran Sasso teramano spa, società di cui la Provincia è socio di maggioranza.
Gli operatori turistici, riuniti in un costituendo Consorzio al cui interno c’è la Siget, pagheranno alla Gran Sasso Teramano la somma di 50 mila euro e non meno del 10% di percentuale sull’incasso della stagione. Si chiude a qualche giorno dall’incontro in Provincia un accordo che consentirà la riapertura e la gestione degli impianti garantendo la copertura di un servizio ritenuto da tutti indispensabile allo svolgimento della stagione turistica invernale.
“E’ un accordo temporaneo con l’intesa di avviare da subito un confronto con gli altri soci, la Camera di Commercio e la Regione, sulla base di un piano industriale, che in parte è già delineato, e che riguarderà non solo la gestione degli impianti ma il rilancio di tutta la stazione sciistica” ha dichiarato il presidente Renzo Di Sabatino

Teramo 3 dicembre 2014

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi