ATRI. TRA MITO E TRANSUMANZA

6 Dicembre 2014 21:540 commentiViews: 22

 

Domani pomeriggio, sabato 6 dicembre, prende il via il progetto “Tra Mito e Transumanza”. Alle ore 17, infatti, all’interno del Teatro Comunale di Atri, in provincia di Teramo si terrà un convegno sul tema della “Transumanza, tratturi, Doganella d’Abruzzo e Poste d’Atri”. Interverranno il Presidente del Gal Leader Teramano Prof. Carlo Matone, il Sindaco di Atri Gabriele Astolfi e in qualità di relatori il prof. Adelmo Marino, l’arch. Ida Corradi, l’arch. Claudio Mazzanti e il dott. Iginio Cucchiarelli. Una storia risalente al 1500, periodo in cui i pastori abruzzesi, sfiniti dal dover pagare il balzello imposto dagli Aragonesi per il passaggio delle loro greggi alla Dogana delle pecore di Foggia, decisero di ripiegare su una diversa forma di transumanza: la “piccola transumanza d’Abruzzo”. Un percorso che, partendo dagli stazzi di alta montagna, li portava a fermarsi nei territori di Atri e che ancora oggi ne influenza i costumi. Nel corso del convegno saranno distribuiti dei pass che consentiranno, ad un pubblico di massimo di 200 persone, di accedere ad un percorso di degustazioni gratuite all’interno delle Cisterne Romane del Palazzo Ducale durante le quali i partecipanti, accompagnati da una guida del gusto, potranno assaggiare piatti e i dolci della tradizione pastorale. Ecco il menù delle degustazioni: Ravioli di ricotta al pomodoro -Cordoncini di pasta alla pecorara – Mazzarelle – Pecora alla callara – Crostata di ricotta – Ravioli dolci e Caggionetti secchi di ricotta. Per ogni piatto sarà abbinato un tipo di vino, per i dolci il vino cotto. Per tutti gli appassionati di fotografia, saranno inaugurate, sempre all’interno delle Cisterne Romane, due Mostre fotografiche, una avrà come tematica I Faugni, visti ed interpretati dall’occhio esperto del noto fotografo Massimo Losacco. L’altra, invece, è dedicata alla transumanza, e verranno esposte le opere del maestro Giuseppe Tracanna con il soggetto di Gavino Ledda, collocato all’interno di una scenografia rurale e pastorale ambientata nel territorio di Atri, nel periodo in cui egli fu ospite per la presentazione di “Padre Padrone”. In chiusura di serata, alle ore 21.30 in piazza Duomo si terra il concerto dell’Orchestra popolare del saltarello, i 18 artisti che hanno preso parte al I Festival del Saltarello, tenutosi a Pagliaroli di Cortino lo scorso ottobre, riproporranno in chiave contemporanea i canti della tradizione lungo i tratturi e le danze abruzzesi. Ricordiamo inoltre che all’interno del progetto Tra Mito e Transumanza si colloca l’attesissima “Notte dei Faugni” (domenica 7 dicembre, dal tramonto all’alba) che quest’anno avrà come super ospite Eugenio Bennato il quale, domenica sera alle ore 22.30, si esibirà nella città ducale con il suo nuovo tour “Balla la nuova Italia” sul palco centrale di Piazza Duomo.

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi