Accordo sui Prati di Tivo, Mercante: “Soddisfatto del primo risultato raggiunto”.

6 dicembre 2014 21:410 commentiViews: 4

 

L’Aquila, 05.12.2014 – Sull’accordo stipulato tra la Gran Sasso Teramano ed il consorzio costituito dagli operatori turistici dei Prati di Tivo, firmato lo scorso 4 dicembre e diretto a consentire la riapertura degli impianti e a dare avvio alla stagione turistica invernale, è intervenuto il Consigliere regionale del M5S, Riccardo Mercante, che ha espresso piena soddisfazione per il risultato raggiunto.

Si tratta – ha spiegato Mercante – di un intervento provvisorio e che, tuttavia, assume un enorme valore ove si pensi che solo pochi giorni fa era elevatissimo il rischio della non riapertura degli impianti. Come ho avuto modo di sottolineare nella risoluzione presentata al Consiglio regionale nella seduta del 28 ottobre scorso, le numerose zone d’ombra che hanno caratterizzato la gestione degli ultimi anni, lo stato di incuria delle vie di collegamento con la località turistica, la mancanza di una visione strategica a lungo termine nonostante gli ambiziosi proclami ed i numerosi interventi di ammodernamento costati alla collettività svariati milioni di euro, stavano conducendo i Prati di Tivo, fiore all’occhiello della provincia teramana, verso l’oblio. Il mancato avvio della stagione sciistica, infatti, avrebbe inferto un duro colpo al turismo abruzzese, con conseguenze nefaste sull’economia del comprensorio e sui bilanci della stessa società Gran Sasso Teramano, già gravata da una pesante situazione debitoria, ed avrebbe reso, di fatto, ancora più complesso garantire la riapertura degli impianti nei prossimi anni.

L’intesa raggiunta con gli operatori – ha continuato Mercante – ci permette, per quest’anno, di attuare una misura tampone e di avere più tempo a disposizione per trovare una soluzione definitiva. Resta fermo, infatti, l’impegno preso, in tal senso, dalla Regione Abruzzo e dal Vice Presidente Lolli dal quale ho ricevuto più volte rassicurazioni sulla volontà di instaurare un dialogo con gli attori coinvolti e di dare seguito a quanto chiesto con la mia risoluzione per la tutela della montagna. È stato fissato, a tal fine, per la prossima settimana, il tavolo tecnico da me sollecitato e che, mi auguro, dia vita ad un percorso che possa consentire il pieno rilancio dei Prati di Tivo.

L’unica nota di rammarico è che si sia giunti troppo a ridosso della stagione invernale, con nocumento per la programmazione e la pianificazione della stagione turistica, per attendere l’esito di una gara che, come era facile immaginare e come ho avuto modo di annunciare in diverse occasioni, si è conclusa con un nulla di fatto. Qualcosa, forse, poteva essere fatto prima, da parte della Gran Sasso Teramano e degli Enti partecipanti, per evitare di dover ricorrere sempre a soluzioni dell’ultimo minuto che di certo non fanno bene né al nostro turismo né all’economia locale.

Un plauso particolare, infine, – ha concluso Mercante – va agli operatori turistici ed ai cittadini di Pietracamela che, come spesso accade di fronte alle inefficienze della macchina pubblica,  si sono adoperati in ogni modo, anche a costo di sacrifici personali, per salvare una località che è vanto e patrimonio dell’intero Abruzzo”.

Il Consigliere regionale

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi