Ospedale e Sanità. Giulianova si appresta a diventare polo radiologico. Il sindaco: “Non siamo più la Cenerentola della provincia”.

20 Novembre 2014 19:480 commentiViews: 21

 

 

Il 7 ottobre scorso il sindaco Francesco Mastromauro, dopo un colloquio con il nuovo manager della ASL Roberto Fagnano, aveva preannunciato la risoluzione di una questione importante come quella della risonanza magnetica, a conferma del mutamento di attenzione e sensibilità nei confronti dell’ospedale di Giulianova.

da sin Fagnano, D'Alfonso e Mastromauro

da sin Fagnano, D’Alfonso e Mastromauro

A distanza di poco più di un mese, e seguendo l’incontro del 24 ottobre da me voluto  con il governatore Luciano D’Alfonso – dichiara il sindaco – la risonanza magnetica è una realtà. Al momento è sistemata in un camper nei pressi del padiglione ovest dell’ospedale ma è prevista la sua ricollocazione in quello est dove verrà attrezzato un blocco radiologico dotato di un’altra risonanza magnetica per l’esame degli arti. Insomma Giulianova si appresta ad ospitare un vero e proprio polo radiologico di alto livello. Senza contare il prossimo potenziamento della divisione di Rianimazione e della divisione di Fisioterapia e Riabilitazione. Ma ci sono anche – aggiunge Mastromauro – altre e positive novità sotto il profilo dell’assistenza sanitaria sulle quali si sta lavorando e delle quali darò notizia a tempo debito. Mi preme intanto sottolineare due aspetti: il rapporto di grande collaborazione e sintonia con il manager Fagnano, attento alle esigenze del territorio e dotato di grande decisionismo, e il fatto che, sotto il profilo sanitario, non siamo più la Cenerentola della provincia”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi