Chieti. Sindaco Di Primio – Nota – Commento al Piano di Razionalizzazione delle sedi delle Amministrazioni di Chieti

3 novembre 2014 19:400 commentiViews: 7

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, a margine della riurnione odierna svoltasi in Prefettura per condividere ed accettare il “Piano di Razionalizzazione delle sedi delle amministrazioni dello Stato site in Chieti” ha dichiarato quanto segue.

 

«Oggi è stato raggiunto un traguardo storico per la città di Chieti. Possiamo infatti dire che quell’embrionale nostra volontà di razionalizzare i costi delle strutture amministrative cittadine – uffici periferici dello Stato ed edifici delle Forze Armate – oggi raggiunge l’obiettivo attraverso un ampio progetto pilota che l’amministrazione comunale condivide e sul quale ha lavorato in modo forte e puntuale.

 

È stato infatti centrato il risultato di fare della Caserma Bucciante “una cittadella della cultura”, con la Biblioteca De Meis, alcuni spazi per l’Università d’Annunzio e l’archivio di Stato – punto d’inizio di ciò che ho sempre immaginato per la mia città ovvero la Dorsale della Cultura – ed è stato gettato il seme per far tornare a pulsare fortemente una parte della città, quella intorno alla Caserma Berardi, dove nuovi uffici verranno concentrati – Carabinieri, Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza, Direzione Territoriale del Lavoro, Agenzia delle Dogane e Monopoli, nuovo polo archivistico – e sui quali molto puntiamo per il rilancio dell’economia di una intera area.

 

Come annunciato questa mattina dal Sottosegretario di Stato Graziano Delrio (che ringrazio per essere venuto a Chieti) verranno destinati 15 milioni di euro per la realizzazione di un progetto pilota che rende Chieti unica a livello nazionale, dunque, non posso che annunciare che si ritorna ad investire in città e per la città. Il Comune, dal canto suo, sarà pronto a lavorare e coordinare i lavori affinchè ogni singolo centesimo venga investito sul territorio. 

 

Per quanto riguarda la città bassa – ha proseguito il Sindaco – grande attenzione è stata posta nella Caserma Rebbeggiani, dove troveranno spazio la Compagnia dei Carabinieri e la Caserma di via Ricciardi al fine di centralizzare tutti i servizi offerti dai Carabinieri in favore dei cittadini di Chieti.

 

Tutto questo non può che aprire la strada ad un altro fondamentale obiettivo: poter realizzare un parco urbano nella parte bassa della città, una volta avuta in concessione la Caserma Rapino.   

 

Infine, come non ringraziare il “Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio di Chieti” per le azioni poste in essere a sostegno dell’impegno personale  teso nel corso di questi anni al raggiungimento di tale ambizioso traguardo». 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi