10 anni di sostenibilità raccontati dai Centri di Educazione Ambientale della provincia di Teramo

15 Novembre 2014 18:580 commentiViews: 13

 

Torna la settimana organizzata dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO che da ormai un decennio promuove l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile, al fine di sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente e delle risorse, promuovendo buone pratiche e stili di vita sostenibili. Il 2014 è l’anno in cui si celebra la chiusura del Decennio UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2005-2014, con la nona e ultima edizione della sua “Settimana DESS”.

L’iniziativa sarà quest’anno dedicata al bilancio delle attività svolte: da una parte la raccolta delle buone pratiche e prassi educative svoltesi durante il Decennio, dall’altra l’inventario delle realtà che sopravviveranno al Decennio stesso e continueranno a promuovere l’educazione alla sostenibilità in tutte le regioni italiane.

Per l’occasione il Centro di Educazione Ambientale Riserva Naturale Calanchi di Atri, in collaborazione con il Cea Castel Cerreto, Cea WWF Monti della Laga, l’Ecocentro Pineto, l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, il Cea Scuola Verde, il Cea Gli Aquilotti, il Cea WWF Monti della Laga, l’Istituto Abruzzese Aree Protette, la Commissione Centrale Tutela Ambiente Montano del Club Alpino Italiano, la Sezione Cai di Castelli, GR Cai Abruzzo e con il patrocinio del Comune di Atri, ha organizzato una serie di incontri dal titolo “10 anni di educazione alla sostenibilità nella Provincia di Teramo – I Centri di educazione in mostra”,una serie di giornate di attività presso i CEA aderenti all’iniziativa nelle date del 26, 27, e 29 novembre, che per l’occasione apriranno le porte al pubblico realizzando laboratori gratuiti e visite guidate presso le loro strutture. Sempre nell’ambito del progetto, il 28 novembre, ad Atri, si terrà un Workshoppresso l’Auditorium Sant’Agostino, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, per  presentare  alle  scuole  invitate e ai cittadini, sia le attività svolte dagli stessi negli ultimi 5 anni in seno alla settimana Unesco, che le attività che gli stessi  promuovono ogni anno per sensibilizzare la  popolazione su  tematiche inerenti la conservazione della natura, lo sviluppo sostenibile e le buone pratiche.

Il programma delle giornate UNESCO è fitto e molto interessante.

Il 26 e 27 novembre dalle ore 9:30 alle ore 12:30, il Centro di Educazione Ambientale “Monti della Laga” di Cortino (TE) terrà degli incontri con le Scuole presso il Centro di Documentazione Ambientale “La Gramigna” a Teramo, per illustrare la campagna WWF “Crimini di Natura”, lanciata dal WWF Italia per combattere i crimini ambientali che determinano la distruzione, il prelievo e l’uso illegali di risorse naturali.

Sabato 29 novembre, ciascuno dei CEA aderenti al progetto rimarrà aperto al pubblico.

Dalle ore 9:00 il CEA Calanchi di Atri rimarrà aperto a tutti coloro fossero intenzionati a visitare l’Oasi e la struttura, interamente sostenibile poiché si avvale di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e di un sistema di recupero delle acque piovane.

Nella stessa giornata del 29 il Cea “gli aquilotti”, tra le tante iniziative che organizza nella settimana, aprirà le porte a coloro che desiderano fare una visita guidata presso la struttura.

Presso il CEA Castel Cerreto, nel Comune di Penna Sant’Andrea, si terranno una serie di laboratori gratuiti e visite guidate aperti al pubblico sul tema della prevenzione ambientale. Dai piccoli gesti fino alle grandi azioni, quale contributo positivo possiamo dare all’ambiente?

Il CEA Scuola Verde, di Isola del Gran sasso, dalle 8.30-13.30 accoglierà gli studenti che  parteciperanno ad un laboratorio sull’energia sostenibile e saranno guidati in una breve escursione lungo il Sentiero Natura della Sorgente e nella visita del Museo delle Acque del Parco.

Presso l’Area Marina Protetta “Torre del Cerrano”, a Pineto, gli Istituti Scolastici del Comune di Silvi, parteciperanno ad attività finalizzate a stimolare i giovani studenti alla conoscenza e alla salvaguardia dell’ambiente naturale e costiero.

All’Ecocentro del Comune di Pineto, dalle ore 9:30 alle ore 12:30, su 2 turni, si effettueranno delle visite guidate presso il centro di raccolta in cui verranno illustrati la differenziazione dei rifiuti, i metodi di raccolta e smaltimento con annessa visita didattico/divulgativa alla scuola ambientale, costruita con le tecniche innovative di bioarchitettura e bioedilizia.

È possibile trovare il programma completo delle iniziative Unesco della settimana  al seguente indirizzo:http://www.unesco.it/_filesDESS/Programma%20Iniziative%2011112014.pdf

L’educazione allo sviluppo sostenibile (ESS) interessa l’intero arco della vita, in tutti i suoi aspetti, chiedendo alle persone, alle istituzioni e alle società di guardare al domani come un giorno che appartiene a tutti.” (UNESCO DESS, Sintesi schema internazionale di implementazione, 2005)

Per maggiori informazioni email: info@riservacalanchidiatri.it, o ai seguenti recapiti telefonici: tel. 085.87.800.88; cell. 331.23.42.323 –

PhD Caterina Marina Sciarra-

Resp.le Comunicazione Riserva Naturale Regionale Oasi WWF Calanchi di Atri

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi