SCELTA CIVICA ROSETO: “RECCHIUTI CHIUDE LA CITTADELLA DEI RAGAZZI”

4 ottobre 2014 15:570 commentiViews: 11

 

 

“Tra delibere di facciata e false promesse trenta famiglie sono private di un servizio fondamentale”

 

Roseto degli Abruzzi, 04 ottobre 2014 – Dopo la chiusura del Centro Guerrieri, contro la quale né l’ex assessore regionale Gatti, né l’assessore comunale Recchiuti hanno dimostrato, nei fatti, interesse concreto, arriva una nuova doccia fredda per le famiglie dell’area sud di Roseto, da sempre legate da un rapporto “speciale” con il Centro di formazione e accoglienza. Nella delibera di giunta n. 82 del 02/09/2014 infatti è stata sostanzialmente decretata la chiusura delle attività della Cittadella dei Ragazzi, un servizio di accoglienza pomeridiana per giovanissimi che dà sostegno ad oltre trenta famiglie nel percorso di crescita e formazione dei propri figli e che, negli anni, ha dato occupazione a diversi giovani educatori.

“Un cosiddetto “tiro mancino” quello di Recchiuti” afferma il Coordinamento di Scelta Civica Roseto “che nascondendosi dietro la non volontà di applicare un taglio del 5% ai servizi gestiti da cooperative previsto dal governo nazionale, giustificata appunto nella delibera citata, ha tolto i fondi a chi invece rappresenta il futuro e il bene più prezioso della città, i ragazzi.

Una poca trasparenza che si è manifestata anche nei giorni successivi, quando nei contatti intercorsi con i rappresentanti della congregazione, ha confermato verbalmente che la Cittadella dei Ragazzi sarebbe ripartita il primo ottobre, dopo  aver risolto alcuni impedimenti burocratici. Dati tali accordi, le attività della Cittadella sono comunque ripartite gratuitamente con l’inizio delle attività scolastiche, con il Parroco del Sacro Cuore nonché responsabile dell’oratorio che ha preso in carico il servizio, nell’attesa vana che l’Assessore mantenesse le sue promesse… Promesse smentite, a sua volta, in risposte scritte date a genitori sui social network nelle quali Recchiuti sostiene che sia stata la congregazione a rinunciare al servizio”.

Promette impegno concreto il consigliere comunale di Scelta civica Roseto Flaviano De Vincentiis: “accogliamo indignati questa segnalazione e riteniamo opportuno chiedere formalmente al Sindaco Pavone, all’Assessore Recchiuti ed agli organi responsabili del Centro AFGP e della Cittadella dei Ragazzi un incontro pubblico, aperto a stampa e genitori, nel quale vorremmo che venga fatta chiarezza, visto che anche a mezzo stampa, a partire dal Novembre dello scorso anno, Recchiuti garantiva massima collaborazione per il corretto svolgimento del servizio. In alternativa, a partire dal prossimo Consiglio Comunale, saremo costretti ad agire duramente chiedendo il sostegno di tutte le forze politiche, sia di maggioranza che di opposizione, per strappare una brutta pagina della politica sociale rosetana”.

Mentire a famiglie e bambini è inaccettabile” conclude il coordinamento “come anche pensare di dirottare un tale numero di ragazzi in altre strutture logisticamente lontane, ed è lecito aspettarsi che Pavone metta immediatamente in discussione, magari ritirandolo, l’incarico assegnato a Recchiuti, proprio colui che i primi rumors indicano come futuro candidato sindaco del centro destra dopo gli anni fallimentari dell’attuale Sindaco di Roseto”. 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi