Il Vescovo della Diocesi di Teramo – Atri, S.E. Mons. Michele Seccia, ha così battezzato la stagione sportiva 2014/15 della S.S. Teramo Calcio

11 settembre 2014 23:180 commentiViews: 6

«Bisogna fare squadra, costruire delle relazioni forti basate su di un profondo spirito fiduciario e sull’amicizia, solo così si diventa primi nella vita come nello sport».

, nell’ambito del tradizionale incontro di inizio annata, svoltosi nella “Sala Riunioni” della Curia.
Sotto gli occhi dello staff dirigenziale, tecnico e della squadra al completo, il Vescovo ha rivolto un apprezzato discorso ai presenti: «Credo che ciò che si sia visto di recente a livello mondiale, debba lasciare una traccia ed un insegnamento. Se rimane solo il secondo aspetto serve a poco, occorre invece una traccia energica per stimolare la positività delle relazioni tra le persone che formano la squadra. In ogni team gli individui più esperti devono aiutare quelli che si trovano in difficoltà: se così sarà, anche questo gruppo potrà conseguire i risultati che merita, producendo parimenti una testimonianza forte per la gente che vi sostiene e che vi guarda con particolare attenzione e spirito di emulazione, soprattutto nelle fasce più giovani. Anche per questo motivo cercate di sfruttare la vostra mezza giornata di tempo libero per alimentare la cultura personale, leggendo e aggiornandovi al fine di ampliare la visione mentale».

«L’augurio mio sincero – ha chiosato Monsignor Michele Seccia – è che possiate portare non solo la Teramo calcistica, ma tutta la città, verso gli obiettivi prefissati e per i quali vi sacrificate quotidianamente con abnegazione e volontà, ingredienti imprescindibili per superare le difficoltà, nello sport come nella vita».

Il presidente Luciano Campitelli ha inteso ringraziare il Vescovo a nome della società e dello staff tutto, per la consueta, cordiale ospitalità ricevuta, nella convinzione che la squadra possa far propri gli insegnamenti desunti dall’appuntamento odierno.

L’occasione è stata propizia per rinnovare la convenzione che lega la S.S. Teramo Calcio al Centro Sportivo Italiano: l’accordo sancito, per il quale il Vescovo stesso ha avuto parole di elogio, prevederà un contatto ancora più importante con l’Ente di promozione sportiva teramano, nel preciso intento di avvicinarsi a Parrocchie e Istituti scolastici, mediante un legame strutturato sui valori più autentici che lo sport riesce a trasmettere.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi