Gualdo Tadino. Renzi e Berlusconi indissolubilmente legati Le “possibili relazioni” raccontate da Cosimo Epicoco

3 Settembre 2014 19:140 commentiViews: 12

 

 

 

GUALDO TADINO (Perugia) – Domenica 7 settembre alle ore 17.30, presso la monumentale Chiesa di San Francesco a Gualdo Tadino, in Umbria, sarà inaugurata la mostra personale di Cosimo Epicoco dal titolo “Possible links”. Il progetto è stato definito dall’autorevole rivista Arte l’evento dell’anno, “un po’ pop ed un po’ social”, che si inserisce all’interno della rassegna artistica “Kontemporanea. Profili d’Autore”, promossa dal Polo Museale Città di Gualdo Tadino, con il patrocinio del Comune, della Provincia di Perugia e della Regione Umbria.

 

“Un universo di Relazioni possibili”, spiega Catia Monacelli, curatore della mostra e Direttore del Polo Museale, “in cui improvvisamente personaggi di oggi e di ieri compiono gesti ed atti che capovolgono il comune sentire. Possible links è il racconto di un viaggio in solitaria che Cosimo Epicoco decide di compiere, sovvertendo gli ordini costituiti di una società, la nostra, veloce e frenetica, che tende a ridurre, schematizzare, denudare, congelare ed ingoiare, rendendole ferme e statiche nel tempo, complesse relazioni di natura politica, concettuale, sociale ed ideologica”.

 

La mostra è costituita da nove dipinti ad olio ed undici tavole grafiche che sono il frutto dell’elaborazione delle opere pittoriche. In questo mondo all’incontrario, Cosimo Epicoco risulta particolarmente convincente. Cosa dire di Matteo Renzi e Silvio Berlusconi? Nella mente visionaria dell’artista, camminano in una corsia di ospedale, bisognosi di cure emofiliache per sopravvivere. Uniti nello stesso infausto destino da nemici cronici diventano “A-nemici cronici”, alimentandosi l’uno con l’altro nella folle corsa al potere. Ed ancora, nell’universo creativo dei “links” di Cosimo Epicoco, una laicissima ed atea Margherita Hack ci guarda sorridente nelle sembianze conventuali di una suora; un fervente israeliano sionista suscita la ‘rianimazione’ del fantasma hitleriano; un serafico Papa Francesco, tutto avvolto in una camicia di forza, per la sua ‘folle’ predicazione d’amore; l’immagine di Charles Darwin che si duplica, ‘darwinianamente’, in quella di un gorilla; la ‘bolla speculativa’ americana che si spiaccica come il chewing-goom sul volto di Obama.

 

Un progetto alto ed ambizioso quello che Cosimo Epicoco, nato a Ceglie Messapica nel 1967 e diplomato in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce, è riuscito a realizzare. Artista impegnato e dalle grandi capacità tecniche, percorre il mondo cercando di andare sempre oltre rispetto alla visione di superficie dello stesso. Nel testo che accompagna il catalogo, il noto critico d’arte Duccio Trombadori ricorda il manifesto dell’artista: “… in tutte quelle periferie dove l’indifferenza e la prepotenza saranno costanti mezzi di repressione ci sarà sempre un piccolo pezzo di gesso che segnerà di bianco il nero dell’asfalto…; questo semplice e quanto mai efficace commento al suo operare riassume il pregio dello stile di Cosimo Epicoco, quando esterna una ‘maniera di vedere’ che intende associare la libertà dell’artista alla più consapevole forma di partecipazione e di costante impegno morale, quale sismografo, testimone e martire delle mistificazioni culturali, civili e sociali del suo e del nostro tempo”.

 

Nella città di Gualdo Tadino la mostra è particolarmente attesa poiché, grazie alla collaborazione dell’Ente Giochi De Le Porte, Cosimo Epicoco è l’autore anche dell’ambito Palio di San Michele Arcangelo 2014, che darà il volto alla tradizionale festa medievale che si svolge nell’ultimo fine settimana di settembre. Durante l’inaugurazione sarà presentato il catalogo che accompagna l’evento alla cui stesura hanno collaborato il critico letterario Arnaldo Colasanti ed il critico d’arte Duccio Trombadori. La mostra rimarrà aperta per tutto il mese di settembre presso la Chiesa di San Francesco dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa: 0759142445, info@roccaflea.com.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi