TERAMO. Polizia: PRESO IL PIROMANE. LA SQUADRA MOBILE DOPO ACCURATE INDAGINI INDIVIDUA L’AUTORE DI ALCUNI INCENDI

14 Agosto 2014 12:410 commentiViews: 11

Nella notte tra il 10 e 11 agosto 2014 in Teramo  si sviluppavano tre focolai di incendi di origine dolosa. Il primo, alle ore 23.30, riguardava un’autovettura Fiat Punto parcheggiata in via Barnabei; il secondo focolaio si sviluppava all’interno del giardino di pertinenza dell’asilo nido denominato la Coccinella interessando uno scivolo in plastica per bambini; il terzo episodio avvenuto qualche ora dopo, si sviluppava all’interno del garage condominiale di uno stabile ubicato sempre in via Felice Barnabei. In quest’ultima circostanza le fiamme interessavano uno scooter e due autovetture; solo il pronto intervento dei Vigili del Fuoco evitava conseguenze ben più gravi consentendo ai condomini, precedentemente evacuati, di rientrare nelle loro abitazioni. Le indagini avviate immediatamente da questa Squadra Mobile permettevano di circoscrivere le ricerche dell’autore in un gruppo di giovani della zona; la successiva visione di numerosi filmati di circuiti di video-sorveglianza di edifici ubicati nei pressi dei focolai, consentiva di focalizzare l’attenzione su un trentenne  residente nella zona, già noto a questi uffici per atti di violenza. Nella mattinata di ieri personale dipendente  perquisiva l’abitazione del giovane dove venivano acquisiti  elementi utili alle indagini. L’uomo subito dopo veniva accompagnato presso questi uffici per essere sentito in merito ai fatti accaduti ma le dichiarazioni rese apparivano sin da subito contraddittorie. Grazie ai numerosi filmati di video-sorveglianza acquisiti, dopo un  lavoro lungo e meticoloso, si riuscivano a monitorare tutti gli spostamenti del giovane le cui dichiarazioni non trovavano riscontro dalle immagini visionate. Nel contempo si procedeva ad escutere a verbale, fino a tarda sera, numerose persone al fine di verificare gli alibi indicati dall’uomo. A conclusione dell’attività investigativa, essendo emersi gravi indizi di reato  nei confronti del trentenne, il predetto veniva indagato in stato di libertà per il reato di incendio doloso.

 

Teramo, 14 agosto 2014

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi