Giulianova. Sanità. Il sindaco auspica una Commissione “itinerante” e preannuncia la venuta a settembre del Governatore e dell’assessore regionale alla Sanità Paolucci con visita all’ospedale.

14 agosto 2014 11:420 commentiViews: 17

 

 

Il sindaco Francesco Mastromauro, dopo la nomina di Luigi Ragni alla presidenza della speciale Commissione consiliare per la Sanità, chiede che la Commissione stessa venga convocata non nella tradizionale sede istituzionale ma in ospedale, in occasione della venuta, a settembre, del governatore Luciano D’Alfonso e dell’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci.

Sindaco e governatore D'Alfonso

Intanto formulo gli auguri di buon lavoro al consigliere Ragni, che ha di fronte un lavoro delicato e molto impegnativo. La Commissione Sanità, che volli fortemente nel 2009 per affrontare questioni vitalissime per i cittadini, come è noto è stata per anni paralizzata da lacciuoli politici che ne hanno mortificato ruolo e azione.  Ora quelle questioni non esistono più, e quindi la Commissione è nelle condizioni di operare al meglio. Per cui chiederò al presidente Ragni”, dichiara il sindaco, “di convocare la Commissione in un luogo diverso da quello istituzionale, esattamente  nel nostro ospedale, in occasione della venuta a settembre del presidente della Regione D’Alfonso insieme con l’assessore regionale alla Sanità Paolucci. Entrambi, raccogliendo il mio invito, saranno infatti a Giulianova per un confronto quanto mai necessario su ospedale e servizi sanitari erogati, con visita alla nostra struttura ospedaliera. E naturalmente verrà anche coinvolto il personale medico e paramedico. Sul tappeto – conclude Mastromauro – non solo i problemi da affrontare e risolvere, ma anche le prospettive future del nostro nosocomio. Una questione per la quale mi sono sempre battuto, affrontando le ostilità o patendo il disinteresse degli allora vertici regionali e aziendali della ASL di Teramo, e che con maggiore vigore mi vede ancora in prima linea ma stavolta con ben altra attenzione e sensibilità da parte degli organi decisionali. Su questa linea,  è prevista una analoga iniziativa riguardante la Piccola Opera Charitas, altra questione che, su mia sollecitazione, il governatore ha inserito nella sua agenda”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi