Via Massimo Troisi inaugurata: commozione su luogo del set de “Il postino”.

2 luglio 2014 19:320 commentiViews: 26

30 giugno 2014

 

Via Massimo Troisi  inaugurata:  commozione su luogo del set  de “Il postino”.

 

Grande partecipazione di pubblico ieri, era presente tutta l’isola: rappresentanti dei tre comuni ( Malfa, Santa Marina e Leni); cittadini; turisti e non solo… testimonial dell’evento è stata Maria Grazia Cucinotta che ha tolto il drappo, scoprendo la targa della Via Massimo Troisi, stradella conosciuta per le tante scene del film.

 

 

Alla presenza degli altri grandi nomi del film, lo scenografo Lorenzo Baraldi e la costumista Gianna Gissi, è stata inaugurata anche la mostra “Il Postino: Salina, la metafora della poesia”,  presso la Casa Sebastiano Lo Monaco, che resterà aperta al pubblico per tutti i pomeriggi di luglio per poi trasferirsi a Roma.

Il momento più commovente, sottolineato dalla musica di Bacalov, è stato percorrere via Massimo Troisi, giù, fino al belvedere dove è stata presentata al pubblico “Lombra del postino”, la nuova scultura dedicata all’artista scomparso, di Giuseppe Faranna e Sergio La Spina, realizzata da Fabio Pilato.

In serata, spazio alla grande musica italiana di Enzo Gragnaniello e Gianni Conte, che hanno scaldato i cuori di tutta la platea.

 

 

 

Maestro Baraldi, perché la scelta di Pollara per le riprese del film?

 

Dovevo ricreare l’Italia degli anni 50, il regista mi ha chiesto di fare dei sopralluoghi , ma in tutta Italia c’era troppo cemento; ho fatto il giro di tutte le isole, ma  la più naturale, quella ancora incontaminata era Salina. Ultima isola visitata.

Pollara,  ancora vergine, senza strade, “ che fatica  andar sù e giù dalle balate  scoscese sulla spiaggia…”!

 

 Maria Grazia, dopo vent’anni dalle riprese cosa ti ricordi di questa strada?

 

L’abbiamo fatta a piedi almeno mille volte, approfittavi per scappare dal set per cercare un posto dove prendere il sole, mangiare una granita…

Quest’isola ha fatto sognare e continua a far sognare il mondo intero. Ti fa sentire fiera di essere siciliana: la meraviglia della scogliera, della spiaggia, di tutti i colori…

Questa è un’isola che ti regala tante emozioni, è una vita a parte che prende vita anche dentro la pellicola.

 

 

 

ANFE – Patrizia Gangi 3

Events.com – Noemi Sapienza 32

 

29 giugno 2014

 

La stradella del postino  oggi diventa “Via Massimo Troisi” con Maria Grazia Cucinotta

 

 

ore 18.00  Maria Grazia Cucinotta , testimonierà  un grande evento che i  cittadini di Salina  attendevano da anni: la nota stradella  del film “Il Postino” diventa via Massimo Troisi.

A seguire l’inaugurazione della mostra di foto e bozzetti del film, “Il Postino: Salina, la metafora della poesia” dello scenografo Lorenzo Baraldi, della costumista Gianna Gissi e del fotografo Mario Tursi.

Un altro omaggio all’ amato attore sarà: “L’ombra del Postino”, un’opera d’arte , scultura ideata dagli architetti Giuseppe Faranna e Sergio La Spina, realizzata da Fabio Pilato , (gentilmente  donata da Banca Nuova).

ore 22.00  “IL MASSIMO DELLA MUSICA” Appuntamento sotto le stelle in Piazza Sant’Onofrio, con la magia delle note napoletane  che vedrà, insieme in concerto ,Enzo Gragnaniello e Gianni Conte.

 

Oggetto di scena  :una  bicicletta esclusiva,  omaggiata  da MONTANTE CICLI  per ricordare il “Postino dell’Isola, Mario Ruoppolo”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MEMORIAL A MASSIMO TROISI: “Il Postino e l’isola di Salina”

28 e 29 giugno – Pollara

 

Nel secondo weekend dedicato al Memorial a Massimo Troisi, i riflettori tornano ad accendersi su Salina e la poesia de “Il Postino” con una serie di appuntamenti d’eccezione.

Si comincia sabato 28 alle ore 21.00, con l’incontro “Ricordando Massimo”: piazza Sant’Onofrio si trasformerà così in un salotto per accogliere gli amici dell’attore. Maria Grazia Cucinotta, Lorenzo Baraldi, Gianna Gissi e Alfredo Cozzolino condivideranno ricordi, aneddoti ed emozioni con il pubblico e l’eco della voce di Troisi risuonerà tra le splendide pendici dove crescono i noti capperi di Salina, sopra le Balate di Pollara, a pochi metri dalla “casa rosa” del film “IL POSTINO” che verrà proiettato a seguire.

Domenica 29, giornata di inaugurazioni, sarà di grande importanza per il comune di Malfa.
Alle ore 18.00 vedrà, infatti, l’intitolazione a Massimo Troisi della famosa stradella di Pollara, con la presenza di Maria Grazia Cucinotta, madrina dell’evento.
Nel contesto, verrà inaugurata la scultura “L’ombra del Postino”, ideata dagli architetti Giuseppe Faranna e Sergio La Spina e realizzata dal fabbro-artista Fabio Pilato e  gentilmente donata da Banca Nuova.
Si aprirà, inoltre, la mostra di foto e bozzetti “Il Postino: Salina, la metafora della poesia” dello scenografo Lorenzo Baraldi, della costumista Gianna Gissi e del fotografo Mario Tursi, presso Casa Sebastiano Lo Monaco (sempre a Pollara).
Alle ore 22.00 la magia delle note napoletane scalderà ancora l’atmosfera in una grande serata di musica che vedrà insieme in concerto Enzo Gragnaniello e Gianni Conte.

A supporto di questo importante evento, la ditta MONTANTE CICLI ha deciso di omaggiare 2 biciclette, che verranno sorteggiate a settembre.

La manifestazione per il Memorial a Massimo Troisi proseguirà per tutta l’estate con altri appuntamenti che verranno segnalati in seguito.

L’evento è voluto dal Comune di Malfa e organizzato in collaborazione con l’ANFE.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MEMORIAL A MASSIMO TROISI

IL POSTINO E L’ISOLA DI SALINA

“La poesia non è di chi la scrive ma di chi se ne serve” P. Neruda

 

Ieri Venerdì 20 giugno alle ore  21.00 si è inaugurata la mostra fotografica “Neruda il Fuggitivo” di Claudia Gacitùa Soriano, presso Palazzo Marchetti a Malfa (Salina), accompagnata dalla lettura delle poesie di Pablo Neruda lette da Ezio Donato con interventi musicali di Riccardo Insolia. A seguire è stata proiettato il documentario su Pablo Neruda introdotto dal Prof. Marcello Saija.

 

Venti anni sono già passati dalla morte dell’amato attore Massimo Troisi, dopo appena pochi giorni dalla fine delle riprese del film “Il Postino” di cui fu il protagonista e che ha fatto conoscere la località di Pollara nel mondo.

In occasione di questo ventesimo anniversario il Comune di Malfa (Salina), in collaborazione con L’A.N.F.E. – Associazione Nazionale Famiglie degli Emigrati ricorderà l’attore con un memorial a Massimo Troisi “Il postino e l’isola di Salina”, un ricco programma di eventi che si svolgeranno per tutto il periodo estivo.

Tra gli eventi di giugno sono previste l’intitolazione della nota stradella di Pollara che il postino del film percorreva in bicicletta l’inaugurazione di una scultura nel Comune di Malfa, entrambe a Massimo Troisi.

 

L’isola accoglierà personaggi dello spettacolo, delle Istituzioni e del Turismo. Testimonial di eccezione   Maria Grazia Cucinotta, con la partecipazione della costumista Gianna Giffi, dello scenografo Lorenzo Baraldi, di  Emanuela Tursi  figlia di Mario  fotografo di scena, Enzo Gragnaniello, Gianni Conte, Alfredo Cozzolino ed altri). Un vero e proprio ciclo di incontri sullo stretto rapporto tra Cinema e Turismo, che si alterneranno ad una rassegna cinematografica dedicata al “postino di Pollara”.

 

L’evento fortemente voluto e coordinato da Clara Rametta, assessore del Turismo e Spettacolo del Comune di Malfa, vuole essere un appuntamento culturale di richiamo annuale per far rivivere la magia dei luoghi di Pollara che Pablo Neruda consigliava a Mario il postino: “Prova a camminare sulla riva fino alla baia, guardando intorno a te” (Pablo Neruda).

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi