Notte Dop Tullum: nel cuore dell’Abruzzo si celebra la prima Dop dedicata al vino

17 Luglio 2014 18:520 commentiViews: 15

 

Tollo (CH), 17 luglio 2014 – Lo storico appuntamento con “I Nuovi Baccanali”, in programma dal 18 al 20 luglio a Tollo, quest’anno è arricchito dall’evento “Notte Dop Tullum”, promosso dal Consorzio di Tutela della Dop Tullum, che si svolge venerdì 18 luglio.

La Notte Dop Tullum rappresenta un’occasione imperdibile per conoscere e degustare i vini della prima Dop territoriale d’Abruzzo – nata con la vendemmia 2008 – in un territorio specifico e ben definito: il comune di Tollo, in provincia di Chieti, vocato alla viticoltura fin dall’epoca romana.

L’evento prende il via nel centro storico, in Piazza della Liberazione, alle ore 13.00 con la diretta radiofonica di Decanter, il programma di Rai Radio2 condotto da Fede&Tinto: l’eccellenza di Tullum incontra l’esperienza in fatto di vini del noto duo radiofonico. Il secondo appuntamento con la diretta di Decanter è in programma alle ore 19.50.

Alle ore 18.00, un assaggio delle specificità abruzzesi viene celebrato nel convegno dal titolo “Dop di qualità e alta ristorazione. Le eccellenze e il valore della qualità in Abruzzo”, dove esperti in campo enogastronomico – coordinati dal giornalista Mauro Tedeschini, direttore de Il Centro – discuteranno di temi sempre più significativi per la valorizzazione del territorio. Dopo il convegno, alle ore 19.00, lo chef stellato Michelin William Zonfa proporrà una delle sue creazioni in uno show cooking che lo vede protagonista. A partire dalle ore 20.00 nel centro storico di Tollo, via libera alla degustazione dei vini della Dop Tullum, accompagnati da assaggi dalla gastronomia locale.

Un evento che intende celebrare la qualità e le tradizioni di una terra che sempre di più riesce a valorizzare le proprie eccellenze, e che Giancarlo Di Ruscio, presidente del Consorzio di Tutela della Dop Tullum, commenta così: “La Dop Tullum conferma il suo ruolo di ambasciatrice dei vini di grande qualità. Non solo, dà l’opportunità a tutto l’Abruzzo di qualificare la propria immagine, inaugurando una nuova epoca per la viticoltura abruzzese”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi