Dal 25 al 27 luglio ad Azzinano di Tossicia Nel borgo dei ricordi “I muri raccontano … i giochi di una volta”

24 Luglio 2014 18:360 commentiViews: 22

 

Al via la 14esima edizione della manifestazione, che arricchirà il “Paese dipinto” di nuovi murales. Tre giorni di arte, musica, svago e profumi di lavanda per le vie del borgo.  In programma il “Torneo di giochi di una volta” e laboratori su olio e vini

Continua ad Azzinano di Tossicia l’avventuroso percorso alla riscoperta dei giochi di una volta”. Dal 25 al 27 luglio, tre giorni di arte, musica, svago e profumo di lavanda nel paese “dipinto”, con la 14esima edizione della manifestazione promossa dalla Proloco di Azzinano: “I muri raccontano…”, che ha contribuito a rendere il suggestivo borgo alle falde del Gran Sasso, con i  giganteschi murales realizzati di anno in anno sulle facciate delle abitazioni dagli artisti che qui si radunano da ogni parte d’Italia, un luogo fiabesco, fuori dal tempo e un polo d’attrazione per comitive di turiste, associazioni e scuole.

“Un evento che è cresciuto negli anni – afferma Massimo Collalti, presidente della Proloco di Azzinano –, arrivando a totalizzare 50 murales e ad annoverare a pieno titolo Azzinano nel club dei “Paesi dipinti”. Questo prestigioso riconoscimento conferisce un valore aggiunto al già virtuoso circuito di arte e cultura “en plein air” del paese, che ha dato i natali alla pittrice contadina Annunziata Scipione, e dell’intero distretto della Valle Siciliana”.

È un’arte fresca e fantasiosa, quella racchiusa nel Paese dipinto, dai suoi muri affrescati a volte per protestare, a volte per decorare, altre per ricordare, che raccontano sempre una storia, un messaggio, e diventano essi stessi opere d’arte“. E così il borgo dei murales e dei giochi dell’infanzia rivive e si trasforma in un vero e proprio museo all’aperto, da visitare 365 giorni l’anno.

“Anche quest’anno – aggiunge Dante Bellini del direttivo dell’associazione – la manifestazione sarà caratterizzata dalla realizzazione di due nuovi murales e da un programma incentrato sulla valorizzazione della cultura popolare e del patrimonio del borgo. Nello spazio espositivo curato della Proloco sarà possibile ammirare le riproduzioni dei murales che hanno reso famoso Azzinano e verranno riproposti i giochi di una volta,  in quanto rappresentano una dimensione da recuperare”.

Il catanese Salvo Caramagno e il modenese Franco Mora saranno gli artisti che realizzeranno i due nuovi dipinti murali dell’edizione di quest’anno, ispirandosi una frase del pedagogista Mario Lodi, che ha posto il gioco al centro del suo metodo educativo.

Venerdì 25, alle 16.30, la manifestazione inizia con la tradizionale Festa della Lavanda, con distribuzione e vendita di oggettistica a tema da parte dei bambini per le vie del paese. Alle 19 Show delle Bolle di sapone e alle 21.30, musica in piazza con la live band “I Varie Età”.

Sabato 26, alle 16, la sessione dedicata ai bambini e ai giochi di una volta, alle 17, nella piazzetta di Azzinano, corso intensivo di Pizzica. Alle 18.30 è in programma la “Spumantizzazione” dei vitigni abruzzesi con l’enologo Andrea Malatesta, della Casa vinicola “Rocca dei Bottari”, che guiderà le degustazioni di vini e spumanti con aperitivo di prodotti tipici locali offerto dalla Proloco. Alle 21.30 musica e danze del sud con “Progetto Malafè” e alle 23 la premiazione dei vincitori del Concorso “Ricostruiamo un gioco di una volta”.

Domenica 27, incontro illustrativo sulle caratteristiche organolettiche e nutrizionali dell’olio extravergine d’oliva con la dietistaMartina Montecchia, con degustazione guidata di oli e prodotti offerti dalla Proloco e dal Frantoio “Montecchia”. Alle 17 ilTorneo di giochi di una volta, aperto a grandi e bambini. Alle 21.30 “Gli Antipodi in concerto” e alle 23 estrazione della lotteria e premiazione finale del Torneo.

Durante la tre giorni di festa, inoltre, sarà possibile effettuare visite guidate ai murales e visitare l’esposizione di prodotti tipici di aziende agricole locali a cura della Confederazione Italiana Agricoltori.

Per info: Web www.imuriraccontano.it; E-mail info@imuriraccontano.it; tel. 339.2203491.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi