Dal 15 luglio al via il Festival “ArteinCanto”: appuntamento con la lirica sulle colline del medio Vomano

10 Luglio 2014 22:040 commentiViews: 76

 
Giunto alla settima edizione, il Festival “ArteinCanto”, diretto dal M° Luciano Di Pasquale, si terrà dal 15 luglio al 3 agosto 2014 nei comuni di Basciano e Cermignano, in alcuni degli edifici e delle piazze più caratteristiche di ciascun paese. La Rassegna, che prevede sette appuntamenti in tutto, è promossa dall’Associazione culturale “Il Cantiere delle Arti”, in collaborazione con l’Unione dei Comuni Colline del Medio Vomano, del Consorzio BIM Vomano-Tordino e della Fondazione Tercas.

 

“Ad aprire le danze – spiega Eleonora Di Cintio, segretario artistico dell’associazione – sarà il ricercato concerto Cantate mariane con musiche di Händel, evento in collaborazione con il Festival “La Rocca Barocca” di Giulianova, che vedrà esibirsi il soprano Valentina Coladonato, artista abruzzese tra le più apprezzate del momento. Seguirà il VII° Concorso internazionale di canto lirico, appuntamento diventato ormai tradizionale e che fin dalla sua prima edizione suscita l’interesse di cantanti provenienti da numerosi paesi europei ed extraeuropei”.

 

“La rassegna – evidenzia Antonio Ioannone, assessore del Consorzio BIM – rappresenta una vetrina importante per giovani talenti e un motivo di vanto per il territorio, che esprime ogni anno una giuria di esperti qualificati. Un ringraziamento all’associazione per l’impegno nel promuovere l’appuntamento che richiama ogni anno a Basciano e comuni limitrofi cantanti lirici da ogni parte del mondo”.

 

“E’ per noi motivo di grande orgoglio – aggiunge il vicepresidente della Fondazione Tercas, Vincenzo De Nardis – sostenere questo progetto di assoluto valore, che vanta una rappresentanza così giovane e preparata”.

 

Il Concorso lirico avrà inizio il 18 luglio e terminerà con il Gran Galà dei finalisti il 20 luglio, alle ore 21 in piazza Porta Penta a Basciano, dove il pubblico potrà votare il proprio cantante preferito. Gli altri premi saranno assegnati da una prestigiosa giuria di esperti, presieduta dal M° Brendan McConville, professore associato di Composizione presso l’Università del Tennessee. I vincitori del Concorso, accompagnati al pianoforte dal M° Chiara Pulsoni, si esibiranno in un concerto nella chiesa di Sant’Eustachio, a Cermignano, il 21 luglio alle 21.

 

Il gran finale del Festival sarà, come di consueto, la rappresentazione di un’opera in forma scenica, con accompagnamento di orchestra, i cui interpreti saranno giovani cantanti selezionati tramite l’apposito concorso a ruoli. Rispondendo alla volontà di riscoprire capolavori poco conosciuti dello sterminato patrimonio operistico italiano, la direzione artistica del Festival ha deciso di portare in scena per la prima volta in Abruzzo e nel 220° anniversario della prima rappresentazione  l’opera di Domenico Cimarosa “Le astuzie femminili”, la cui edizione moderna èstata realizzata sulla base del manoscritto autografo dell’autore dalla musicologa Eleonora Di Cintio. Accompagnerà i cantanti la Giovane Orchestra d’Abruzzo, promettente e giovane realtà orchestrale del territorio,diretta dal M° Massimiliano Caporale, con la regia di Enrico De Feo, ospite abituale dei più importanti Enti lirici italiani ed internazionali.

 

Sabato 26 luglio è la volta del romantico “Viaggio in Europa”, concerto lirico con musiche dei principali autori dell’800 europeo tenuto dal soprano russo Yulia Gorgula, vincitrice della precedente edizione di ArteinCanto e dal tenore Mauro Faragalli. Il 29 luglio si esibiranno invece i giovani allievi del Corso di perfezionamento di canto lirico “Giovani all’opera” dei maestri Luciano Di Pasquale e Massimiliano Caporale (pianista e direttore d’orchestra) in programma a Basciano dal 21 al 29 luglio. Nel Concerto conclusivo previsto nella chiesa di San Flaviano a Basciano i cantanti in erba interpreteranno brani solistici e d’insieme.

Il 31 luglio nella suggestiva cornice della Torre di Montegualtieri andrà in scena La Dirindina, piccolo gioiello del teatro musicale settecentesco del grande compositore italiano Domenico Scarlatti. A vestire i panni della protagonista sarà il soprano Manuela Formichella (Dirindina), affiancata dal Direttore artistico del Festival, il Bass-baritone Luciano Di Pasquale (Don Carissimo) e dal mezzosoprano di fama internazionale Milena Storti (Liscione). Il cast, costituito interamente da artisti abruzzesi,verrà realizzato in collaborazione con il Festival giuliese La RoccaBarocca: il M° Piergiorgio del Nunzio, giovane ma già apprezzatissimo direttore d’orchestra e pianista dirigerà l’ensamble “Il Quartetto del Cherubino”. La regia sarà affidata ad Enrico De Feo. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

 

Per info. www.arteincanto.org; arteincanto@gmail.com +39 328 08 94 768 ; www.facebook.com/ArteinCanto; Twitter: #ArteinCanto

 

VII Festival

dal 15 luglio al 3 agosto 2014

nei Comuni del Medio Vomano

  Basciano e Cermignano

Direzione artistica di Luciano Di Pasquale

 

PROTAGONISTI DELL’EDIZIONE 2014

 

Georg Friedrich Händel, Cantate mariane

Basciano, Chiesa di San Flaviano, 15 luglio 2014 ore 21

 

Valentina Coladonato, soprano

Nata a Chieti, laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università G. D’Annunzio di Pescara e diplomata in Canto con il massimo dei voti e la lode, si forma e perfeziona con Donato Martorella,  Claudio Desderi, Edith Wiens, Paride Venturi, Renata Scotto, Regina Resnik.

Vince diversi concorsi internazionali: “Valentino Bucchi”, “G. Di Stefano”, “Città di Alcamo”, “Toti Dal Monte”, “Maria Caniglia”, e premi di critica, pubblico e giuria.

Debutta ne L’Ormindo di Cavalli, prodotto dalla Fondazione “William Walton”. In seguito canta i ruoli principali in opere di Monteverdi, Cavalli, A. Scarlatti, Jommelli, Spontini, Mozart, Bellini, Verdi.

Il suo repertorio concertistico spazia dalla musica sacra e profana barocca fino a quella contemporanea, e si esibisce con gruppi specialistici quali La Venexiana, Accademia Bizantina, La Stagione Armonica, Sentieri Selvaggi, Algoritmo, Ensemble Confluenze, Fontanamix, Musikfabrik.

Ha cantato presso istituzioni musicali di rilievo quali: Teatro alla Scala di Milano, Opéra National de Paris, Salzburger Festspiele, Musikverein di Vienna, Concertgebow di Amsterdam, De Singel di Antwerpen, Festival delle Fiandre, Filarmonica di S. Pietroburgo, Southbank Centre di Londra, Frick Collection di New York, Philharmonie Köln, Festival George Enescu, Ravenna Festival, Festival Pergolesi Spontini, WDR, RAI di Torino, MiTo, Sala Sinopoli di Roma, La Biennale di Venezia e presso altri enti europei, americani e asiatici.

Ha cantato diverse composizioni in prima esecuzione assoluta; in particolare Ivan Fedele scrive per la sua voce.

Ha collaborato con registi quali Maurizio Scaparro, Colin Graham, Cesare Lievi, Francesco Micheli, Pierpaolo Pacini, Alessio Pizzech, Matelda Cappelletti.

E’ stata diretta da Riccardo Muti, Roberto Abbado, David Robertson, Lior Shambadal, Peter Eötvos, John Axelrod, Michel Tabachnik, Peter Rundel, Alessandro Pinzauti, Marcello Panni, Claudio Scimone, Claudio Desderi, Ottavio Dantone, Corrado Rovaris.

 

 

Piergiorgio Del Nunzio,

maestro concertatore e direttore

Diplomato nei Conservatori di Firenze, L’Aquila e Pescara in pianoforte, in Composizione tradizionale, in Direzione d’Orchestra, Direzione di coro e laureato in Musica vocale da camera, Piergiorgio Del Nunzio ha lavorato per importanti teatri quali: Fondazione Arena di Verona, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, National Opera of Corea a Seoul, Teatro “Rendano” di Cosenza, Società dei Concerti “Barattelli” dell’Aquila, Teatro “Manoel” di Malta, Teatro “Goldoni” di Livorno, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro “Verdi” di Pisa.

Esperto di voci e vocalità, è stato invitato da Istituzioni Didattiche a curare gli allestimenti in qualità di direttore di “Orfeo” di Monteverdi, “Suor Angelica” di Puccini, “Il matrimonio segreto” di Cimarosa per Oberlin Conservatory of music – Ohio; “Dido and Eneas” di Purcell e “Così fan tutte” di Mozart per il Conservatorio di musica “A. Casella” dell’Aquila.

Svolge attività concertistica principalmente in formazioni cameristiche con cantanti coi quali lavora regolarmente anche come coach e korrepetitor  tenendo anche corsi e masterclasses in Italia e all’estero.

Ha insegnato pianoforte all’Istituto di musica di Montepulciano per la Fondazione del Cantiere d’arte Internazionale dal 2008 al 2012, collabora come direttore musicale con Oberlin Conservatory of music – Ohio  e con l’Academy of Vocal Arts di Philadelphia come italian coach.

Ha diretto, nell’ambito del festival musicale “La rocca barocca”, il Messiah e Aci, Galatea e Polifemo di G. F. Haendel e Dido and Aeneas di Purcell.

 

Domenico Scarlatti, La Dirindina

Cermignano, Torre di Montegualtieri, 31 luglio 2014 ore 21

 

Luciano Di Pasquale, bass-baritone

Basso baritono nato a Teramo, ha studiato canto a Pescara con il mezzosoprano Marina Gentile e si è diplomato in canto con il massimo dei voti presso il conservatorio di Rodi Garganico.

Dopo aver seguito corsi di perfezionamento con i maestri E. Battaglia e  R. Resnik, nel 1992 ha vinto una borsa di studio alla XXX edizione del concorso internazionale «Vinas» di Barcellona e nel 1994 una borsa di studio al IV Concorso internazionale «Angelica Catalani» di Ostra (An).

Nel 1995 è stato selezionato dalla Fondazione «W. Walton» per interpretare il ruolo di Don Alfonso in Così Fan Tutte di W. A. Mozart  e per partecipare al corso «Il cantante attore»; l’anno seguente ha vinto il XXVIII Concorso internazionale «Toti Dal Monte» di Treviso per il ruolo di Geronimo ne Il Matrimonio Segreto di D. Cimarosa. Nel 1998 ha vinto il VII Concorso internazionale «S. e G. Giacomantonio» di Cosenza per il ruolo di Don Alfonso in Così Fan Tutte di W. A. Mozart.

Grande interprete nei ruoli di baritono buffo in un repertorio che spazia dal settecento a Mozart e Rossini, ha cantato, negli anni seguenti, nei più grandi teatri italiani ed europei: Teatro dell’Opera di Roma, Comunale di Firenze, Verdi di Trieste, Massimo di Palermo, San Carlo di Napoli, Comunale di Bologna, Scala di Milano, Regio di Torino, Bellini di Catania, A. Rendano di Cosenza, nei teatri del circuito lombardo, Teatro Sociale di Mantova, Comunale di Modena, a Savona, Treviso e Rovigo.

Ha cantato inoltre in Francia a Toulouse, Avignone, Lione, Bordeaux, Rouen, Massy, Nizza, Tolone, Opèra Garnier di Parigi; in Spagna al Liceu e al Palau de la musica catalana di Barcellona; in Gran Bretagna al Glyndebourne Festival Opera e a Edinburgo; in Irlanda al «Wexford festival Opera»; a Mosca al Teatro del Cremlino, in Svizzera all’ Opèra di Lausanne, in Belgio a La Monnaie di Bruxelles, in Austria all’Opernhause di Graz.

Per l’etichetta discografica «Opus Arte» (Glyndebourne) ha effettuato incisioni in DVD e Blue-ray delle opere La Cenerentola di G. Rossini  e L’elisir d’amore di G. Donizetti, Il Matrimonio Segreto di D. Cimarosa, Una Domanda di Matrimonio di L. Chailly. Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini per Il Progetto Lirica  della Fondazione Tercas.

In CD live ha inciso Il Barbiere di Siviglia di G. Paisiello per «Dynamic», Lo Sposo Burlato di G. Paisiello e Il Marito Disperato di D. Cimarosa per «Bongiovanni»; L’eroismo Ridicolo di G. Spontini, per «L’Arcadia»; il Requiem di L. Perosi per la collana «I Capolavori della Musica Sacra» Voci di Eurobottega, Assicurazioni Generali.

Ha cantato sotto la direzione di importanti maestri quali: Z. Meta, B. Campanella, P. Maag, V. Jurowski, D. Renzetti,  R. Alessandrini, O. Dantone, G. Gelmetti, W. Humburg, R. Abbado, G. Ferro, A. Zedda, M. Arena, D. Callegari, F. Carminati, M. Benini.

Dal 2008 è direttore artistico del Festival ArteinCanto Città di Basciano (TE).

 

 

Manuela Formichella, soprano

Manuela Formichella, soprano brillante, si è diplomata in canto presso il Conservatorio “A. Casella” de L’Aquila e in musica vocale da camera presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. E’ docente di Canto al Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara. Vincitrice del Concorso “Cascinalirica ’94” per il quale ha inciso un CD dedicato al repertorio musicale del sorriso e vincitrice per il ruolo di Despina al Concorso “S. e G. Giacomantonio” al Teatro Rendano di Cosenza, ha debuttato in Così fan tutte di Mozart sotto la direzione di P. Maag e la regia di M. Scaparro. Si è esibita in importanti teatri in Italia e all’estero: Teatro dell’Opera di Roma, Comunale di Bologna, Massimo Bellini di Catania, Trapani, Venezia, Teatro di Aviles in Spagna ecc. Si e’ esibita in numerosi concerti con particolare riguardo al repertorio cameristico in diverse città italiane: Teatro Comunale di Treviso (Festival di Asolo.Musica), Palazzo Barberini di Roma, Palazzo Fronzi di Pesaro, Teatro delle Erbe di Milano.
Ha cantato Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini, Il filosofo di campagna di B. Galuppi , il Simon Boccanegra di G. Verdi, La contadina astuta e La serva padrona di G. B. Pergolesi Il Matrimonio segreto di D. Cimarosa, L’elisir d’amore di G. Donizetti, il Fidelio di L. V. Beethoven, La cenerentola di G. Rossini con la regia di Massimo Ranieri. Ha debuttato il ruolo di Era nella prima esecuzione assoluta della fiaba lirica A caval donato… di R. Scarcella Perino al Teatro Verdi di Pisa e al ”Vittorio Emanuele” di Messina; opera incisa su CD. Ha vinto il Concorso internazionale “G.Di Stefano” a Trapani. E’ stata Valencienne in Vedova Allegra con la Fondazione Toscanini per la direzione del M° De Bernart. Per quanto riguarda il repertorio sacro ha cantato lo Jephte di Carissimi, le Messe KV192 e KV194 , L’Exsultate Jubilate (basilica di San Pio a San Giovanni Rotondo) e il Requiem di Mozart (Pantheon Roma), lo Stabat Mater di Pergolesi, il Magnificat di Bach, il Laudate Pueri Dominum e il Gloria di Vivaldi. Ha inciso un CD di arie e duetti del compositore abruzzese Antonio di Jorio. All’attività concertistica affianca quella didattica tenendo numerosi corsi di perfezionamento e master class in Italia e all’estero. E’ stata invitata dall’ Università della musica di Tallinn (Estonia) a tenere un corso sull’Opera buffa italiana. Ha tenuto masterclass e concerti su F. P. Tosti e la musica da salotto italiana a Knoxville in Tennesse (USA). E’ membro di giuria in Concorsi nazionali e internazionali di canto lirico. E’ laureata con il massimo dei voti in pedagogia presso l’Università degli studi dell’Aquila.

 

 

Milena Storti, mezzosoprano

Nata a Pescara, Milena Storti ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio della sua città, conseguendo il diploma in canto lirico sotto la guida di Nicoletta Panni. Successivamente, si è perfezionata in occasione di numerosi corsi e masterclasses, in particolare con Maria Vittoria Romano Erik Werba, Claudio Desderi. Nel 1996, ha vinto il premio «Inner Wheel Best Lyric Voice» nell’ambito dell’attività della Scuola di Musica di Fiesole. Debutta all’opera nel 1992 ne La Cenerentola di Rossini, al Teatro Verdi di Pisa, dove sarà invitata à più riprese nel 1996 per Orfeo ed Euridice, Il Ritorno di Ulisse in patria e Il Signor Bruschino. Tra i suoi numerosi ruoli del repertorio tradizionale, si possono ricordare L. Délibes, Lakmé (Mistress Bentson) al Teatro Massimo di Palermo, con Karl Martin, Andrea Chénier (Madelon) alTeatro Bellini di Catania e Teatro Lirico di Cagliari, G. Rossini, Le Comte Ory (Ragonde) al Teatro Regio di Torino, sous la baguette di Bruno Campanella, G. Rossini, La pietra di paragone (la baronessa Aspasia) al Festival di Aldebourgh, con Claudio Desderi, G. Rossini, L’Italiana in Algeri (Zulma) al Teatro Regio di Torino, con la direzione di Bruno Campanella, G. Puccini, Gianni Schicchi (Zita) al Teatro G.B. Pergolesi di Jesi, con A. Fogliani, G. Puccini, Madama Butterfly (Suzuki)al Teatro Regio di Torino, con la direzione di Donato Renzetti; P. I. Tchaïkovski, La Dame di Pique (la Governante )al Teatro Lirico di Cagliari, con G. Pelhivanian, G. Verdi, Falstaff (Meg) al Teatro Regio di Torino, con la direzione di Maurizio Barbacini, G. Verdi, Rigoletto (Maddalena)al Teatro Regio di Torino, con la direzione di Marco Armiliato, G. Verdi, Luisa Miller (Federica) al Teatro Massimo di Palermo, con Donato Renzetti. Particolarmente interessata al repertorio del XXo secolo, Milena ha avuto l’occasione di interpretare diversi titoli contemporanei, quali Arca di Noé (B. Britten) al Teatro Petrarca d’Arezzo, Un segreto d’importanza (Sergio Rendine): Teatro Marrucino di Chieti (2001), Lavinia fuggita (Matteo d’Amico) al Teatro Comunale di Modena, con Aldo Sisillo (2004). Inoltre, nel corso delle stagioni 1999 e 2000 del Teatro regio di Torino, ha partecipato all’allestimento di importanti titoli del Novecento: I .Stravinskij , The Rake’s progress (Mother Goose), con Bruno Campanella, Pizzetti, Assassinio nella cattedrale (Coryphée), con la direzione di Bruno Bartoletti, al fianco di Ruggero Raimondi, K. Penderecki, Die Teufel von Loudun (Ninon), con Yoram David. Nel corso della sua carriera, Milena si è soprattutto messa in luce per le sue interpretazioni nel repertorio barocco e classico, per il quale è spesso invitata da artisti come Christophe Rousset e Alan Curtis. Ricordiamo solo alcuni tra i suoi numerosi ruoli: F. Cavalli, La Rosinda (Cillena) al Festival «Musikfestspiele Potsdam Sanssouci», «Vantaan Barokki», «Bayreuther Barock Festspiele», con la direzione di Mike Fentross e l’ensemble La Sfera armoniosa, F. Cavalli, La virtù de’ strali d’Amore (Ninfa, Maga, Nereide) al Teatro Malibran di Venezia, con Fabio Biondi, F. Cavalli, La Calisto (Linfea) al Théâtre des Champs Elysées di Parigi, con Christophe Rousset e Les Talents Lyriques. M. Garcia, Il califfo di Bagdad (Lemède) in tournée a Granada, Madrid, Barcellona, con Christophe Rousset e l’ensemble Les Talents Lyriques, G. Gazzaniga, Don Giovanni (Mathurine) al Conservatorio «G. Verdi» di Torino, con la direzione di Nicoletta Conti, G. F. Haendel, Alcina (Bradamante) al Teatro dell’Opera di Kiel, con B. Roherbeck in occasione dei 250 anni dalla morte di Haendel, G. F. Haendel, Agrippina (Narciso/Giunone) a Venezia, Cracovia, Santiago di Compostela, con la direzione di Fabio Biondi, C. Monteverdi, L’Incoronazione di Poppea (Ottone) al Teatro de la Maestranza di Siviglia, con Christophe Rousset, G. B. Pergolesi, L’Olimpiade (Alcandro) a Jesi, Teatro Valeria Moriconi, con Alessandro de Marchi, A. Vivaldi, Motezuma (Mitrena) al Teatro Comunale di Modena, con Alan Curtis. Milena è anche molto impegnata nel repertorio da concerto e nel repertorio sacro. Ha al suo attivo numerosi concerti con formazioni da camera, in particolare nel repertorio per voce e basso continuo. Milena ha registrato per Naïve, Arkiv Produktion, Ludi Musici, Stradivarius : le sue incisioni più recenti comprendono L’Olimpiade di Pergolesi en dvd, Il califfo di Bagdad di M. Garcia, La Petite Messe Solennelle di G. Rossini, La Rosinda di F. Cavalli, Giulio Cesare di G. F. Haendel.

 

 

Domenico Cimarosa, Le astuzie femminili

Basciano, Piazza Porta Penta, 3 agosto 2014, ore 21

Massimiliano Caporale, direttore d’orchestra

E’ diplomato in pianoforte, composizione, direzione d’orchestra, musica corale e direzione di coro, strumentazione per banda e  didattica della musica. Ha inoltre  studiato clavicembalo e seguito i corsi di perfezionamento in direzione d’orchestra  tenuti da Donato Renzetti, Umberto Cattini e Aldo Ceccato.

I suoi interessi musicali spaziano dalla musica barocca alla musica contemporanea. Ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, , l’Orchestra I.C.O. della Magna Grecia, l’Orchestra Sinfonica “Orfila” di Livorno, l’Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile “F. Fenaroli”, l’O.G.A. (Orchestra Giovanile Abruzzese), l’Orchestra da Camera «L’Estro Armonico» di Firenze, l’orchestra da camera «Benedetto Marcello», l’ensemble strumentale «A. Zaccaria da Teramo».

In qualità di pianista svolge attività concertistica sia in Italia che all’estero. Sue esecuzioni sono state trasmesse da Rai 3 radio e da Radio Vaticana. Ha al suo attivo un’incisione discografica  promossa dalla Regione Abruzzo su Cesare Tudino da Atri .

La sua natura eclettica si estende anche al jazz: dal 1993 è pianista stabile dell’Italian Big Band diretta da Marco Renzi, una formazione che raccoglie noti musicisti, e che ha immediatamente sollecitato l’interesse dei più accreditati solisti del panorama jazzistico italiano ed internazionale; con tale formazione ha effettuato numerosi concerti, ha registrato due incisioni discografiche con l’etichetta Fonè ed ha partecipato frequentemente dal 1996 al 1998 a trasmissioni radiofoniche e televisive su RAI 2 radio, RAI 1 e RAI 2.

E’ stato maestro collaboratore, maestro al cembalo e assistente di direttori nelle stagioni liriche di diversi teatri italiani e ha collaborato con Massimo De  Bernart, Piero Bellugi, Massimiliano Stefanelli, Antonio Pirolli, ecc. e  cantanti quali Renato Bruson, Rolando Panerai, Luciana Serra, Giuseppe Sabbatini, Nicola Martinucci, Francesca Patanè, Sergio Bertocchi, Paolo Speca, Luciano Di Pasquale,  Giorgio Casciarri, Riccardo Zanellato, ecc. Collabora frequentemente con l’Istituto Nazionale Tostiano. E’ risultato vincitore del concorso per esami e titoli per il posto di Accompagnatore al Pianoforte nei Conservatori di Musica. E’ attualmente docente  presso il Conservatorio di Musica «A. Casella» di L’Aquila.

 

Enrico De Feo, regista

Nato a Napoli, Enrico De Feo si è formato al mimo, alla  danza moderna e al piano jazz. Il suo percorso artistico è segnato dagli incontri e dalle collaborazioni con registi quali Roberto De Simone, Lina Wertmüller e Werner Herzog.

Cresciuto nel teatro di prosa, debutta nel 1984 con Il re muore di Ionesco. In Germania, dove si laurea in Filosofia e Lingue romanze, crea e dirige la compagnia «Theater  duke’s oak’», dedicandosi in particolar modo alla drammaturgia contemporanea. Allo stesso tempo coltiva il suo forte interesse per la lirica, debuttando nel 1995 con Die Kluge di Carl Orff.

Ha  firmato  finora  una  ventina  di  spettacoli,  fra  cui  la  prima mondiale in tempi moderni della versione  francese di Lucia di Lammermoor al Festival di Martina Franca e de L’amante cubista di Roberto Hazon. Ha realizzato fra l’altro una versione tango di Carmen e  collaborato con il jazzista Patrick Bebelaar alla Creazione di Reineke Fuchs di Goethe  a Marokko tratto da Kafka.

Del 2006 è la sua prima regia di operetta, Contessa Mariza.

Ospite in numerosi teatri, fra cui il Teatro alla Scala, il  Teatro Real di Madrid, l’Opera di Liegi, lo Staatsoper di  Amburgo, la Danish Royal Opera di Copenhagen, il Grand Théâtre di Ginevra, il Théâtre du Capitole di Tolosa, il New National Theatre di Tokyo, la Houston Grand Opera e la Canadian Opera Company di Toronto, è stato regista collaboratore al Teatro di San Carlo di Napoli, allo Staatsoper di Vienna e al Liceu di Barcellona.

Alla regia Enrico De Feo affianca l’insegnamento di Tecniche di Recitazione e di Improvvisazione; tiene inoltre conferenze e cura video-rassegne in diverse istituzioni culturali.

 

VII Festival

dal 15 luglio al 3 agosto 2014

nei Comuni del Medio Vomano

  Basciano e Cermignano

Direzione artistica di Luciano Di Pasquale

 

CARTELLONE DEGLI EVENTI

 

Georg Friedrich Händel

Cantate mariane

15 luglio 2014, ore 21,00

Basciano, Chiesa di San Flaviano

Evento in collaborazione con il Festival La Rocca Barocca – Giulianova

Concerto per soprano e quartetto d’archi con musiche di G. F. Händel  in onore della

SS. Vergine Maria

Valentina Coladonato, soprano

Piergiorgio Del Nunzio, maestro concertatore e direttore

Il Quartetto del Cherubino

 

Galà lirico ArteinCanto

20 luglio 2014, ore 21,00

Basciano, Piazza Porta Penta

Serata finale, in forma di concerto pubblico, del VII concorso internazionale di canto lirico ArteinCanto, con assegnazione del “Premio del pubblico”

Presidente di Giuria

Brendan Mc Conville

Associate Professor of Theory and Composition presso The University of Tennessee

Chiara Pulsoni, pianista accompagnatrice

Concerto lirico ArteinCanto

21 luglio 2014 ore 21,00

Cermignano, Chiesa di Sant’Eustachio

Concerto dei primi tre classificati del concorso internazionale di canto lirico ArteinCanto con esecuzione di arie e duetti d’opera.

Vincitori del VII Concorso internazionale di canto lirico a premi ArteinCanto

Chiara Pulsoni, pianista accompagnatrice

 

Viaggio in Europa

Concerto lirico con musiche dei principali autori del romanticismo musicale europeo

26 luglio 2014, ore 21,00

Cermignano, Chiesa di Sant’Eustachio

Yulia Gorgula, soprano

Primo premio al VI Concorso internazionale di canto lirico ArteinCanto 2013

Mauro Faragalli, tenore

Massimiliano Caporale, pianista accompagnatore

Giovani all’opera

29 luglio 2014, ore 21,00

Basciano, Chiesa di San Flaviano

Concerto finale degli allievi del corso di perfezionamento di canto lirico Giovani all’opera,

con esecuzione di brani solistici e d’insieme, tratti dal repertorio cameristico e operistico italiano e straniero.

Allievi del corso di perfezionamento di canto lirico Giovani all’opera

tenuto da Luciano Di Pasquale e Massimiliano Caporale

Massimiliano Caporale, pianista accompagnatore

 

 

Domenico Scarlatti

La Dirindina

Farsetta per musica in due parti di Girolamo Gigli

31 luglio 2014,  ore 21,00

Cermignano, Torre di Montegualtieri

Evento in collaborazione con il Festival La Rocca Barocca – Giulianova

Manuela Formchella, Dirindina

Luciano Di Pasquale, Don Carissimo

Milena Storti, Liscione

Il Quartetto del Cherubino

Piergiorgio Del Nunzio, maestro concertatore e direttore

Enrico De Feo, regia

 

 

Domenico Cimarosa

 Le astuzie femminili

Commedia per musica in due atti di Giuseppe Palomba

3 agosto 2014, ore 21,00

Basciano, Piazza Porta Penta

Prima esecuzione in Abruzzo nel 220° anniversario della prima rappresentazione

Napoli, Teatro dei Fiorentini, 15 agosto 1794

Trascrizione e revisione del manoscritto originale dell’autore di

Eleonora Di Cintio

Vincitori del VII Concorso internazionale di canto lirico a ruoli ArteinCanto

Giovane Orchestra d’Abruzzo

Massimiliano Caporale, maestro concertatore e direttore

Enrico De Feo, regia

CONTATTI

Festival ArteinCanto

www.arteincanto.org

arteincanto@gmail.com

+39 328 08 94 768

www.facebook.com/ArteinCanto

Twitter: #ArteinCanto

Direzione artistica

Luciano Di Pasquale

Segreteria artistica

Eleonora Di Cintio

Coordinamento generale

Francesco Paolo Pilotti, Mauro Faragalli

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi