Teramo. SEL : “In provincia di Teramo il centrosinistra riconquista Silvi e mantiene Giulianova e Mosciano. Sel significativa sia in coalizione che con progetti autonomi e civici”

10 giugno 2014 20:430 commentiViews: 6

 

Con i ballottaggi di Domenica 8 Giugno si è chiuso l’appuntamento elettorale iniziato con il 25 maggio e che ha visto elettrici ed elettori votare per il nuovo parlamento europeo, per la regione Abruzzo e per alcuni dei principali comuni abruzzesi e della provincia di Teramo. Come federazione provinciale di Sel riteniamo corretto realizzare un bilancio oggettivo dei risultati. Per quanto riguarda il livello europeo in provincia di Teramo L’Altra Europa con Tsipras, soggettività politica costruita assieme ai compagni di Rifondazione, dell’Arci provinciale e del movimento No Triv, conferma la tendenza nazionale che ha permesso alla lista di superare lo sbarramento del 4%. Difficoltà maggiori si sono riscontrate sul piano regionale ma questo non può esimerci dal ringraziare con forza i nostri candidati regionali per essersi spesi in una battaglia dura mettendoci la faccia, la testa e il cuore e al tempo stesso facciamo i migliori auguri di buon lavoro al consigliere regionale eletto nella circoscrizione di Pescara, il compagno Mario Mazzocca. Per quanto riguarda i livelli locali, le alleanze di centrosinistra riescono a riconquistare città come Silvi e a mantenerne altre come Mosciano e Giulianova. Come Sinistra Ecologia Libertà riteniamo i nostri risultati comunali significativi ed importanti sia dove contribuiamo alla vittoria del centrosinistra, come a Silvi, promotori della lista Silvi2024 con il 7,7% dei consensi, sia nelle realtà dove abbiamo sostenuto formule innovative e civiche in autonomia dal Pd, come a Pineto con il 12% di Marta Illuminati rieletta in consiglio comunale o a Teramo con la coalizione tra la lista Sinistra PartecipAttiva e Città di Virtù che ha superato il 4% permettendo l’elezione della candidata sindaco comune Graziella Cordone. E’ da questi numeri che intendiamo ripartire con forza per praticare il nostro obiettivo originario : essere una sinistra radicale con cultura di governo, mettere quindi a disposizione le nostre capacità amministrative quando ve ne sono le condizioni politiche e programmatiche e quelle di opposizione al malgoverno delle destre o al Pd laddove quest’ultimo non riesce ad interpretare il giusto tasso di alternativa e cambiamento.

Stefano Ciccantelli – coordinatore SEL Federazione di Teramo

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi