Giulianova. Incontro del Prefetto con il CO.GE.VO. Abruzzo.

10 Giugno 2014 18:240 commentiViews: 49

 

 

Si è svolto nel pomeriggio di ieri, presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova,  l’incontro tra il Prefetto Valter Crudo ed una delegazione del Consorzio Gestione Vongole (Co.ge.vo.) Abruzzo, guidata dal Presidente Giovanni Di Mattia.

Presenti nella circostanza, oltre al Tenente di Vascello Sandro Pezzuto, Capo del citato Circondario Marittimo, anche il Vice Prefetto Vicario Silvana D’Agostino ed il Capitano di Vascello Luciano Pozzolano, Direttore Marittimo dell’Abruzzo, del Molise e delle Isole Tremiti.

Al centro dell’incontro, le principali problematiche che – come rappresentato dal Presidente del Co.ge.vo Abruzzo – attanagliano il locale comparto pesca, già penalizzato dalla scarsa presenza di prodotto ittico in mare: ristrettezza delle “aree utilizzabili” per la pesca, anche a causa della presenza dell’Area Marina Protetta del Cerrano e del divieto assoluto di pesca delle vongole ivi vigente; mancata copertura economica per attivazione della Cassa Integrazione in deroga a favore del ceto peschereccio interessato).

Il Prefetto Crudo, nell’assicurare che si farà parte attiva per partecipare le istanze del Comparto alle sedi ministeriali e locali competenti, non ha mancato di rimarcare nell’occasione – soprattutto alla luce della protesta pacifica dei giorni scorsi – che i divieti e le norme che disciplinano l’Area Marina Protetta del Cerrano devono comunque essere  rispettati e che, al riguardo, si confida nell’azione sensibilizzatrice del Consorzio e nel senso di responsabilità della marineria locale.

.
Teramo, 10 giugno 2014

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi