BOOM DI PRESENZE PER “STRADE MUSICALI 2014”

18 Giugno 2014 19:150 commentiViews: 8

 

 

Dal 10 al 14 giugno al Campus Universitario di Chieti registrate circa 20000 presenze per  il Festival curato dalle Associazioni 360 gradi e Differenze –

 

Chieti Circa 20000 persone in tre giorni: questi i numeri da record per il Festival “Strade Musicali 2014”, svoltosi dal 10 al 14 giugno presso il Campus Universitario dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti, che ha raddoppiato le presenze dello scorso anno riscontrando un successo senza precedenti.

Si è rivelata ancora una volta vincente la formula scelta dalle Associazioni 360 Gradi e Differenze, organizzatrici dell’evento, che mirava, come nelle ultime edizioni, a condividere la cultura fra i giovani in ogni suo aspetto: teatro, convegni, dibattiti/lezioni, concerti ed una mostra.

 

Tanto pubblico per i concerti, con il prevedibile picco nella serata dei Motel Connection (circa 10000 persone), ma anche nella prima e nell’ultima.

Proprio sabato, dopo che si era temuto il peggio per il maltempo, grazie agli sforzi degli organizzatori tutto è andato per il meglio fino a notte fonda con i concerti e l’attesissima proiezione della partita della nazionale.

Nota di merito per i gruppi abruzzesi (Le Strade del Mediterraneo, Dogs Love Company, Voina Hen, Santo Niente, I Giorni dell’Assenzio) che hanno aperto i big (Perturbazione, Motel Connection, gli abruzzesi Management del Dolore Post – Operatorio e Lo Stato Sociale).

 

Interesse hanno destato fra gli studenti anche la presentazione della web serie “Avvocato di Strada”, finalista al concorso “Are You Series” del Milano Film Festival (presente alcuni rappresentanti del cast della serie) e la Lezione Aperta – “Incroci”: cinema, giornalismo, teatro, letteratura con gli interventi di Luciano Odorisio, regista e sceneggiatore, Mauro Tedeschini, direttore del Quotidiano Il Centro, Milo Vallone, regista e attore e Luciano Vitacolonna, docente di Teoria della Letteratura dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti.

 

Soddisfatto il direttore artistico della manifestazione, Anastasio Karonis, che stila il bilancio del Festival: “I numeri delle presenze sono il giusto indicatore della qualità dello spettacolo offerto: 20000 persone in tre giorni, di cui 10000 solo nella serata con i Motel Connection, ci dicono che Strade Musicali sta crescendo nella giusta direzione. Questo è stato possibile solo e solamente grazie alle due associazioni che promuovono questa manifestazione e alla tenacia dei loro presidenti, Laura Contestabile e Chiara Scarlato, quest’ultima anche in veste di direttore di produzione di tutto il progetto Festival. Oltre a loro, i miei ringraziamenti vanno anche a tutti i ragazzi che per mesi, nell’ombra, hanno lavorato assiduamente a questo progetto.

Quanto lo sforzo sia stato teso univocamente alla piena realizzazione di ciò che avevamo in mente è stato evidente soprattutto nella giornata di sabato: le difficili condizioni meteo avrebbero potuto far annullare la serata invece la sinergia tra tutti noi, inclusi tecnici e artisti, ha permesso ancora una volta di garantire al nostro territorio una serata che difficilmente potrà essere dimenticata, nel rispetto della sicurezza di tutti.

Il Festival, nelle intenzioni, si proponeva di essere un calderone in cui accomunare strada e cultura nelle loro varie accezioni e mi sembra che questa edizione abbia mantenuto in pieno le promesse. Ci vediamo l’anno prossimo!”

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi