Tortoreto alto. “ALLA RICERCA DELLE PROPRIE RADICI”, convegno organizzato dall’Associazione “Due Torri” di Tortoreto. Apertura con gli sbandieratori della C.da Pila di Fermo

9 maggio 2014 22:410 commentiViews: 28

 

 

 

“ALLA RICERCA DELLE PROPRIE RADICI”  è il titolo del convegno che si terrà nel centro storico di Tortoreto sabato 10 maggio alle ore 16,30 nella Chiesa di Sant’Agostino. Il seminario ideato dall’Assessore alla cultura, Alessandra Richi e dal Presidente dell’Associazione Due Torri,  Rosella Di Pancrazio, vuole sancire come declamato dal titolo le radici tortoretane e tra queste la presenza del Barone Roberto a Tortoreto, grazie alla preziosa collaborazione della dott.ssa Franca Tacconi della Fondazione Federico II di Iesi e del Dott. Walter CapezzaliPresidente della Deputazione Storia Patria per l’Abruzzo. Introduzione al convegno sarà curato dal prof. Giuliano Rasicci. Il moderatore dell’evento è il giornalista Walter De Berardinis.

 

Programma:

 

  1. L’apertura sarà animata dagli sbandieratori della contrada Pila di Fermo.
  2. Intermezzo musicale del duo flauto e arpa.
  3. Saluto delle Autorità.
  4. Introduzione del prof. Giuliano Rasicci.
  5. Intervento della d.ssa Franca Tacconi della Fondazione Federico II di Iesi con il tema su “Federico II stupor mundi”.
  6. Conclude il Presidente della Deputazione Storia Patria per l’Abruzzo Dott. Walter Capezzali sugli aspetti di Federico II e l’Abruzzo: il Barone Roberto e Tortoreto.
  7. Concluderà questo evento la briosa esibizione degli sbandieratori.

L’evento suggestivo si svolgerà nel borgo medievale di Tortoreto.

 

Al termine della manifestazione buffet.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi