Teramo. Carabinieri: arrestato con pistola giocattolo e tesserino dell’Arma contraffatto.

17 Maggio 2014 10:320 commentiViews: 28

LA MATTINA DEL 15 MAGGIO SCORSO, IL PERSONALE DEL NUCLEO INVESTIGATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE DI TERAMO, IN BELFORTE DEL CHIENTI (MC), TRAEVA IN ARRESTO DE ANGELIS ANDREA, NATO A RIPATRANSONE GIÀ SEGNALATO PER ANALOGHI FATTI , IN ESECUZIONE DI ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE EMESSA DAL G.I.P. DE RENZIS DEL TRIBUNALE DI TERAMO SU PROPOSTA DEL PUBBLICO MINISTERO DR.SSA GRETA ALOISI DELLA PROCURA PRETUZIANA.

 

DE ANGELIS E’ RISULTATO RESPONSABILE DI CINQUE EPISODI DI RAPINA CON ARMI nel territorio di Martinsicuro e Villa Rosa, PERPETRATI TRA L’ULTIMA DECADE DEL MESE DI MARZO DI QUEST’ANNO E SINO AL 22 APRILE SCORSO, AI DANNI DI TRE PROSTITUTE DI ORIGINE CINESE, ALLE QUALI SOTTRAEVA DENARO DOPO ESSERSI INTRODOTTO NEGLI APPARTAMENTI DELLE VITTIME QUALIFICANDOSI COME APPARTENENTE DELLE FORZE DELL’ORDINE E MINACCIANDOLE CON UNA PISTOLA.

 

NELLA PERQUISIZIONE ESEGUITA DAI CARABINIERI DI TERAMO IN CASA DEL DE ANGELIS SONO STATE RINVENUTE E SEQUESTRATE SIA LA PISTOLA, RISULTATA ESSERE GIOCATTOLO, CHE UN TESSERINO CHE L’ARRESTATO AVEVA PRODOTTO IN PROPRIO PER PORRE IN ESSERE LA SERIE DI RAPINE.

 

DE ANGELIS ANDREA SI TROVA ORA DETENUTO PRESSO IL CARCERE DI CAMERINO (MC), DOVE E’ STATO TRADOTTO A DISPOSIZIONE DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA PER L’INTERROGATORIO DI GARANZIA.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi