Pienone e pubblico delle grandi occasioni per la presentazione del primo romanzo di Laura De Berardinis “Apri gli occhi Lady”

8 Maggio 2014 00:220 commentiViews: 15
Pienone e pubblico delle grandi occasioni, ben oltre 700 invitati, per la presentazione del primo romanzo di Laura De Berardinis “Apri gli occhi Lady” edito da Ricerche&Redazioni.
Le porte della sala espositiva in via Niccola Palma si sono aperte al tramonto di ieri lunedì 5 maggio, e Laura ha accolto gli ospiti in una cornice multimediale di cui ha personalmente curato la regia e la comunicazione.
“Ho voluto far sognare chi entrava, raccontando a mio modo qualcosa del libro, attraverso la creazione di una specie di laguna sospesa tra nuvole, di incroci di luci blu e suoni melodici. Ho disseminato segni collegati alla narrazione come le opere di Gino Gentile in “combinazione”, che resteranno in mostra per una settimana, le candele numerate che hanno evocato l’ossessione della protagonista del romanzo, Lady, per le sequenze numeriche e la proiezione ritmata di frasi del romanzo sulle pareti. Ho provato a sedurre il potenziale lettore introducendolo ‘da subito’ in un percorso di lettura rendendolo così protagonista di emozioni condivise. Credo che la lettura debba appartenere a tutti senza alcuna distinzione di classe e che debba avere anche un senso di aggregazione sociale di cui ciascuno può beneficiare secondo i propri strumenti culturali e percorsi di crescita”.
Tra gli ospiti sono intervenuti il Magnifico Rettore Luciano D’Amico, il Direttore della Biblioteca Provinciale Luigi Ponziani, il Direttore dei Civici Musei Paola Di Felice, l’artista Gino Gentile, il Presidente dell’Associazione “Teramo Nostra” Piero Chiarini, la Presidente dell’Associazione “I Bambini di Betania”, l’artista Gigino Falconi, gli artisti Marino e Sandro Melarangelo, l’artista Annamaria Magno, i vertici del FAI Delegazione di Teramo e Giovani, Titty Fasulo dell’Airc, Nicoletta Dale di Faremusica, Maurizio Brucchi, Marco Tancredi, Manola di Pasquale, Annetta Marcozzi, Gianluca Pomante, Maria Luisa Giangiuglio e una parte dei ragazzi più adulti della casa di accoglienza.
Infine gran successo per i due interventi, ciascuno di quattro brani, dell’ Ensemble “Fiato alla Savini” costituito da diciannove giovanissimi elementi, con arrangiamenti e direzione a cura del M° Piergiorgio Di Giuseppe e l’affiancamento di Tiziana Santucci.
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi