Mosciano Sant’Angelo ospita la terza edizione della manifestazione “Per non dimenticare”.

2 maggio 2014 07:150 commentiViews: 30

 

Sabato 3 maggio, convegno, annullo e sportello filatelico delle Poste Italiane.

logo per non dimenticare

Sarà la città di Mosciano Sant’Angelo ad ospitare la terza edizione della manifestazione dal titolo “Per non dimenticare”. L’evento partito lunedì 28 aprile si concluderà domenica 4 maggio. La Municipalità moscianese, e il sindaco Orazio Di Marcello, hanno patrocinato e programmato l’evento in collaborazione con il Circolo Filatelico Numismatico Rosetano, l’Associazione Nazionale Superstiti Reduci e Famiglie Caduti Divisione Acqui e con l’Associazione Culturale Terra e Mare. La manifestazione del 2014 si sposta quest’anno, dalla città di Giulianova, che per due anni consecutivi ha ospitato “Per non dimenticare” alla città di Mosciano Sant’Angelo precisamente all’interno della sala consigliare del municipio. La manifestazione prevede due Mostre a tema, la prima quella fotografica/documentaristica dal titolo “I giorni di Cefalonia e Corfù. La scelta della Divisione Acqui e la resistenza dei militari italiani al nazismo”. La seconda è una mostra libraria con volumi esposti, che riguardano la guerra dell’Egeo, in particolare riferimento agli scritti che parlano dei fatti di guerra di Cefalonia ed ha il titolo di: “I libri raccontano l’eccidio di Cefalonia”. Nello specifico la prima mostra si avvale di una parte di materiali curati da Orazio Pavignani, presidente della Sezione di Bologna e Ferrara dell’Associazione Nazionale Superstiti, Reduci e Famiglie Caduti Divisione Acqui. Sono proposti i pannelli che riguardano le vicende del nostro esercito a Cefalonia e Corfù, dal momento dell’occupazione nazifascista all’epilogo del settembre ’43, consentendo un inquadramento storico e geografico che aiuta a ricomporre i contorni complessivi di quei fatti. La seconda parte dell’esposizione riproduce invece alcuni documenti originali: fotografie, lettere, oggetti e diari conservati dalle famiglie, che ci consentono di ricostruire la vita quotidiana di alcuni militari veneti sull’isola ionica nei mesi immediatamente precedenti il settembre ’43. La seconda mostra, quella dedicata ai libri scritti e stampati per ricordare e approfondire la vicenda di Cefalonia, fa parte della biblioteca privata del collezionista di storia della Seconda Guerra Mondiale, Giuseppe Pollice. Sono in mostra a Mosciano Sant’Angelo, all’interno della sala consiliare, i libri originali dei volumi stampati in questi anni sulla guerra delle isole Jonie a partire dal primo ormai introvabile scritto nel 1945 per arrivare all’ultimo libro pubblicato nel 2014.  Il Comitato Organizzatore ha poi programmato per la giornata di sabato 3 maggio, diversi eventi che comprendono l’attivazione di uno sportello filatelico, richiesto alle Poste Italiane settore Filatelia, che aprirà nella mattina alle ore 9,00, previsto un annullo postale e alcune cartoline ricordo. Sempre nella stessa mattinata ci sarà un convegno sull’eccidio di Cefalonia, che vedrà la presenza della scrittrice e storica prof. ssa Elena Aga Rossi che illustrerà il suo lavoro editoriale scritto con Maria Teresa Giusti dal titolo: “Una guerra a parte”. Seguirà un intervento curato dall’Ispettore dell’Associazione Nazionale Carabinieri Regione Abruzzo, il Colonnello Francesco D’Amelio.  Previsto anche l’intervento di Giovanni Capanna, reduce dell’eccidio di Cefalonia nel 1943. Altri interventi previsti nella mattinata saranno quelli dei parenti del carabiniere Luigi Di Filippo, nato a Mosciano Sant’Angelo e fucilato nell’isola di Cefalonia nel 1943. Il carabiniere ha ricevuto dal Presidente della Repubblica l’onorificenza della medaglia di bronzo al valore militare. Chiuderà gli interventi l’artista, attore, commediografo Giorgio Mattioli che reciterà alcuni versi di una sua composizione realizzata appositamente per la manifestazione moscianese.  Il poliedrico artista Mattioli ha inoltre dipinto un quadro che è stato trasformato dalla segreteria organizzativa della manifestazione in una cartolina illustrata, che sarà disponibile per tutti i partecipanti. Ricordiamo che allo sportello filatelico tutti i partecipanti potranno obliterare grazie ad un annullo postale speciale, tutta la corrispondenza in partenza da Mosciano Sant’Angelo. Prevista la partecipazione di autorità civili, religiose e militari che rappresentano la Divisione Acqui, l’Esercito italiano, la Marina militare, l’Aeronautica, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Croce Rossa Italiana, l’Ordinariato militare, lo Smom, delle varie associazioni nazionali delle famiglie, dei caduti e dei dispersi delle varie guerre, oltre a rappresentanti del parlamento, della Regione, della Provincia e dei sindaci dei Comuni del teramano invitati dal sindaco Di Marcello. L’ingresso alla manifestazione così come quello ai convegni e alle due mostre è libero e gratuito.

Anastasia Di Giulio

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi