L’INVASIONE ANNUNCIATA E NEGATA di Stefano Flajani

3 maggio 2014 18:050 commentiViews: 23

 

Noi non facciamo allarmismi. Non siamo parolieri. Non siamo politicanti.

NOI ANALIZZIAMO I FATTI, li confrontiamo tra loro e ne traiamo le logiche conseguenze e/o ipotesi.

Ampiamente abbiamo “combattuto” contro gli sperperi e la “dannosità” di operazioni come la “mare nostrum”, anche se sarebbe meglio chiamarla “mare altrum”, che di nostro vi è rimasto ben poco. Ampiamente abbiamo fatto rilevare che l’invasione indiscriminata può (non necessariamente deve, però…) ri-portare in Italia malattie oggi dimenticate, come l’introdurne di nuove.

Su internet si leggono notizie come extracomunitari fuori controllo malati di tubercolosi; malati di scabbia che fuggono; su 46 persone arrestate per spaccio di stupefacenti durante il concerto del 1° maggio, 28 sono stranieri; …

Sempre su internet si leggono notizie in merito ad un, reale o presunto non ci è dato da sapere, contagio del virus ebola in Italia. Quasi tutti i “benpensanti” criticano come allarmisti, nazisti, razzisti, disinformati e quant’altro gli viene in mente, le persone che manifestano giusti e doverosi timori. Certo è che vi sono delle circolari in merito. Certo è che quanto succede nei CIE, CPT, CIP & CIOP, o come si chiamano, non ci è dato da sapere (anche questa), ma in Svizzera iniziano a preoccuparsi per un possibile contagio proveniente dall’Italia!

Nel frattempo abbiamo personale militare e paramilitare (operazione mare nostrum) in continuo pericolo; abbiamo personale sanitario (basti pensare ai pronto soccorso degli ospedali) in continuo pericolo; abbiamo, a torto o a ragione (più la seconda), l’intera Popolazione Italiana in pericolo.

Se ciò non bastasse, oggi pomeriggio sulla Strada Provinciale 259 “Val Vibrata”, una signora che tornava a casa in bicicletta con la spesa, è stata urtata violentemente da una automobile con degli immigrati, i quali hanno pensato bene di fermarsi, prendere la borsa, e ripartire sgommando … Lo “speronamento” della Signora sembrerebbe “voluto” proprio per impossessarsi della borsa.

Adesso la Signora è ricoverata in ospedale con, sembra, la milza spappolata e quant’altro derivante dal violento urto.

Volenti o nolenti, QUESTA E’ L’IMMIGRAZIONE IN ITALIA.

A fine mese siamo chiamati ad eleggere i “nostri” rappresentanti al Parlamento Europeo, in Regione e nei Comuni. Akela, del branco di Seeonee, alla presentazione dei nuovi cuccioli al branco, ripeteva «guardate bene o lupi». Io mi rivolgo agli elettori con le stesse parole, sperando che non vengano elette persone che, in dispregio al bene comune dell’Italia e dell’Italiano, continuano a proferire parole quali “accoglienza”, “inclusione”, “ius soli”, “diritti civili” (con ciò ammettendo le unioni omosessuali), “Europa unita”, …. con risultati devastanti, come, a solo esempio, 15 miliardi all’Ucraina, e l’Italia sotto sanzione perché non rispetta il 3% !!!!!!!!!

Tanto degli Italiani senza lavoro, di quelli che si suicidano, di quelli che hanno di già abbandonato il suolo Patrio per cercare lavoro all’estero, … chi se ne frega?

Stefano Flajani

Segretario Cantone Abruzzo

 

Portavoce unico per tutte le sezioni dell’Abruzzo -Referente per il centro Italia

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi