Giulianova. Il Cittadino Governante: IL BLU OCCORRE SAPERLO MERITARE

14 Maggio 2014 23:220 commentiViews: 22
 
Adesso che la bandiera blu è irrimediabilmente perduta, e ci auguriamo solo per quest’anno, amministrazione e opposizioni scoprono, con colpevolissimo ritardo, la priorità assoluta di preservare il territorio.
Quando le avvisaglie di quanto accaduto oggi già si manifestavano chiaramente, a tutela di quel patrimonio insostituibile che per Giulianova rappresentano le acque marine  si alzava infatti solo la voce de “Il Cittadino Governante”. Sulla necessità di azioni costanti ed incisive per garantire la qualità dei fiumi e conseguentemente  quella del nostro mare, avemmo modo di avanzare una proposta preventiva già nell’ormai lontano 2007, sotto forma di osservazione al Piano Demaniale Marittimo. Con la consueta miopia, una maggioranza della quale, ricordiamo, facevano parte sia Francesco Mastromauro che Laura Ciafardoni la bocciò, e nessuno, all’epoca, ebbe la sensibilità o il coraggio politico di abbracciare e sostenere quelle posizioni.
Lo stesso accadde sette anni dopo, nel 2014, quando la medesima osservazione venne prima esclusa, scorrettamente, dal dibattimento sulla variante al Piano Demaniale Marittimo e successivamente bocciata, allorché  il nostro capogruppo la ripropose come emendamento. In quelle poche righe, che riportiamo di seguito, era contenuta la definizione di quelle azioni di tutela e salvaguardia sulle quali oggi in molti tentano di piantare, senza alcun titolo, la loro bandiera.
Art. 4 – PROTEZIONE DELLE AREE DEMANIALI • Dopo il primo comma aggiungere il nuovo comma: “Al fine di permettere la piena balneabilità del mare e di garantire l’acqua marina pulita e non inquinata, il Comune eserciterà costantemente un’azione tesa a:
1) a far funzionare perfettamente i propri depuratori e a far eliminare ogni sversamento nelle acque del proprio territorio.
2) a profondere il massimo impegno in ambito provinciale e regionale, in sinergia con gli altri Comuni locali interessati, per raggiungere e mantenere l’obiettivo della pulizia e del disinquinamento dei fiumi Salinello e Tordino.
e successivamente aggiungere questo ulteriore comma: “Il Comune provvederà, di concerto con gli ent
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi