FORZA ITALIA, BRAMBILLA: “GRAZIE A BERLUSCONI, DETERMINATO E LUNGIMIRANTE, PRIMO LEADER AD INCLUDERE NELLA SUA AGENDA POLITICA TEMI CARI AGLI ANIMALISTI. ANIMALISTI VOTATE TOTI”

11 maggio 2014 08:380 commentiViews: 12

 

 

“La lotta all’abbandono e al randagismo, anche con un più severo controllo sull’applicazione dei microchip; incentivi per adottare i trovatelli dei canili; misure a sostegno dei meno abbienti proprietari di animali domestici e libero accesso degli amici a quattro zampe nei luoghi pubblici e aperti al pubblico; riconoscimento degli animali come “esseri senzienti” e una più efficace tutela dagli abusi”. Questi, spiega l’on. Michela Vittoria Brambilla, i capisaldi del programma al quale ha fatto riferimento, durante la “Festa degli amici animali”, il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi: una “politica per gli animali” già concretizzata in 45 proposte di legge a prima firma dell’on. Brambilla, delle quali 23 destinate ad agevolare la convivenza con gli animali domestici.
Un pubblico di animalisti veri quello che ha accolto questa mattina il presidente Berlusconi e l’on. Brambilla. Persone di ogni età e ceto sociale che hanno voluto essere presenti con il loro piccolo amico: uniti prima di tutto dall’amore per gli animali. All’incontro erano presenti anche i rappresentanti di numerose associazioni animaliste e ambientaliste, oltre ad una rappresentanza di trovatelli in cerca di casa, provenienti da diversi canili della provincia
“Ho introdotto il discorso del presidente – dice l’ex ministro del Turismo – ricordando che è il primo grande leader ad includere nella sua agenda politica, con determinazione e lungimiranza, temi cari agli animalisti. Innanzitutto la battaglia contro la piaga del randagismo e l’impegno per svuotare i canili attraverso le adozioni, facendo appello alla generosità di tutti gli italiani. Oggi ci ha parlato, citando madre Teresa e Lincoln, di quale rapporto di amore autentico si possa stabilire con gli animali, di come gli italiani considerino il proprio cane e il proprio gatto membri della famiglia e siano disposti anche a fare sacrifici pur di non far mancare loro nulla. Perciò avere in casa un piccolo amico non può essere considerata una “manifestazione di ricchezza”. Anzi, lo Stato deve aiutare coloro che convivono con gli animali e sono, in generale, economicamente più deboli, per esempio gli anziani. Di qui l’idea di alcuni provvedimenti, già tradotti in proposte che ho depositato in Parlamento, come l’armonizzazione delle aliquote Iva sugli alimenti per animali e le prestazione veterinarie e l’istituzione di un servizio sanitario mutualistico per gli animali dei cittadini meno abbienti”.
L’On. Brambilla – responsabile del dipartimento per il sociale e la solidarietà di Forza Italia, all’interno del quale è nata la divisione “Amici Animali” – ha quindi ricordato la grande battaglia in Parlamento per abolire lo sfruttamento degli animali nei circhi, la vivisezione, gli allevamenti degli animali da pelliccia e la promozione di una cultura Veg. “Ovviamente – ha aggiunto – non ci sono animali di serie A e animali di serie B. Noi vogliamo che il nostro ordinamento, dalla Costituzione ai codici, li riconosca tutti come “esseri senzienti”, ci battiamo contro ogni forma di abuso, maltrattamento e sfruttamento e per la libera accettazione di una cultura e di uno stile di vita più rispettosi degli animali”.
Oltre a Berlusconi, la deputata ha ringraziato anche Giovanni Toti, capolista alle europee nella circoscrizione Nordovest, presente alla festa insieme con le altre due candidate Daniela Lazzaroni e Cristina Striglio, provenienti dal volontariato animalista. “Giovanni – ha detto l’ex ministro del Turismo – ama gli animali, ha sempre sostenuto le nostre battaglie anche da direttore di testate televisive. In particolare è stato prezioso il suo sostegno contro la sperimentazione sugli animali e per la liberazione dei beagle di Green Hill. Chiedo a tutti voi amanti degli animali di votarlo perché sono certa che il suo contributo alle battaglie animaliste sarà determinante dai banchi del Parlamento Europeo”.

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi