Dopo il grande successo di pubblico del week-end, l’Appennino Festival si prepara al bis con un’edizione estiva

21 Maggio 2014 23:330 commentiViews: 6

Dopo il grande successo di pubblico del week-end, l’Appennino Festival si prepara al bis con un’edizione estiva

 

Grande affluenza di visitatori alla kermesse del Gal: oltre 350 studenti ai laboratori, in 300 agli Show Cooking, centinaia di partecipanti alle degustazioni guidate. Ora il Village si prepara ad approdare sulla costa.

 

Si è concluso con successo l’Appennino Festival, la  due giorni promossa nello scorso week-end dal Gal Leader Teramano nel Parco dell’Istituto Agrario “I. Rozzi” di  Piano d’Accio. Grande affluenza di scuole nella giornata di sabato, con oltre 350 alunni delle elementari e medie di Teramo e provincia, che hanno assistito ai laboratori didattici su olio ed erbe spontanee a cura di Aprol Teramo e dell’Istituto.

 

Tutto esaurito per gli Show Cooking condotti dallo chef stellato Tano Simonato, che ha richiamato circa 300 partecipanti alle due sessioni di alta cucina. La grande affluenza di pubblico (per ogni show erano inizialmente previsti massimo 80 posti) non ha messo minimamente in difficoltà il vulcanico chef, che in un’ora di preparazione ha proposto un menù  a base di gamberi rossi di Mazara del Vallo con maionese light, di soli albumi d’uovo, e olio aromatizzato al basilico; a seguire spaghetti del pastificio Verrigni conditi con grana e “burro finto”, un’emulsione di latte e olio extravergine d’oliva dell’Appennino teramano. Il vino scelto in abbinamento è stato l’ottimo Cerasuolo prodotto dall’Istituto Agrario.

 

Centinaia di visitatori, nel corso della due giorni, hanno inoltre partecipato alle degustazioni guidate di vino, birre artigianali, olio, salumi, formaggi e miele. Presenti oltre 40 aziende espositrici di prodotti enogastronomici e non solo, con stand di piante officinali, ceramiche di Castelli e altri prodotti artigianali. Allestito anche un punto del Servizio di orientamento in entrata dell’Università di Teramo.

 

Ottima affluenza anche ai due punti di ristoro presenti nel Gal Village: quello gestito dagli studenti dell’Istituto alberghiero Di Poppa e lo stand della carne marchigiana, a cura della Federproloco. E ora l’Appennino Festival si prepara a fare il bis, con un’edizione estiva:

 

“Siamo veramente soddisfatti del successo di questa edizione – commenta il presidente del Gal, Carlo Matone –, segno che la scelta di puntare sulla promozione del territorio nella sua complessità, dal mare ai monti, si è rivelata vincente. Proprio la stretta collaborazione tra enti che si occupano di sviluppo locale, come il Gal e il Consorzio Costa dei Parchi, è la leva essenziale per spingere gli operatori a fare rete e organizzare eventi di richiamo. In questo senso, stiamo già lavorando insieme al Consorzio ad un’edizione estiva dell’Appennino Festival, “esportando” la formula del Village, con aree espositive ed eventi, in una località della costa, che andremo a breve a definire. Un ringraziamento naturalmente al protagonista indiscusso del Festival, l’Istituto d’Istruzione superiore “Di Poppa-Rozzi” di Teramo, alla sua dirigente Silvia Manetta, ai docenti, agli studenti, alle sezioni provinciali di CIA e Coldiretti, che hanno garantito il coinvolgimento delle aziende locali”.

 

Teramo, 20.05.14

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi