Teramo e Provincia

CPO: appello per il voto alle donne. Per la prima volta si possono scegliere due candidati purchè di sesso diverso

 

 

 

La vicepresidente della CPO provinciale, Marilena Andreani, rivolge un appello per il voto alle donne, sottolineando, che in questa tornata amministrativa, per i Comuni teramani che superano i 5 mila abitanti, debutta “la doppia preferenza di genere”.

 


A Teramo, Giulianova, Silvi, Campli, Montorio, Mosciano, Nereto, Pineto, Sant’Egidio alla Vibrata, Sant’Omero e Tortoreto gli aventi diritto al voto avranno la possibilità di apporre sulla scheda elettorale non uno, ma due cognomi di candidati della stessa lista, purché siano un uomo e una donna. “La legge 215 del 23 novembre 2012 che mira a promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nelle amministrazioni locali, modifica in primo luogo la normativa per l’elezione dei consigli comunali. Per i Comuni con popolazione superiore a 5 mila abitanti, la legge, prevede una duplice misura: la cosiddetta quota di lista, secondo la quale nelle liste dei candidati nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore a due terzi; e contestualmente l’introduzione della doppia preferenza di genere, che consente all’elettore di esprimere due preferenze, anziché una, purché riguardanti candidati di sesso diverso. Malgrado sia in vigore già dalle amministrative dello scorso anno – che non ci hanno riguardato – e che in provincia di Teramo la legge riguardi  numerosi Comuni, questa opportunità è poco conosciuta. Facciamo quindi un appello per il voto alle donne invitando i Comuni interessati  e i comitati elettorali a informare correttamente sulle nuove modalità introdotte dalla legge”.

 

Teramo 16 maggio 2014

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.