CHI NON FIRMA CONTENTO E’

29 maggio 2014 19:430 commentiViews: 13

CHI NON FIRMA CONTENTO E’

Anche dopo il menefreghismo dei nostri “rappresentanti” a fronte dei referendum votati e voluti dai Cittadini, il referendum è un ottimo, forse oggi l’unico, metodo di partecipazione diretta del Cittadino alla vita politica.

Anche se, purtroppo troppo spesso, i referendum si perdono nei corridoi dei “Palazzi” del potere legislativo, se essi meritano, non vi è ragione alcuna perché non debbano essere firmati.

Il 2 giugno scade il termine per poter firmare, presso il proprio Comune di residenza, i referendum per: 1. Abrogazione legge Fornero sulle pensioni; 2. Abrogazione della legge che ha cancellato il reato di clandestinità; 3. abrogazione della legge Merlin; 4. No concorsi pubblici per gli immigrati; 5. abrogazione della legge Mancino; 6. Abrogazione delle Prefetture.

L’ultima tornata elettorale ha visto molti Cittadini tornare alle urne. Pur non condividendo la maggioranza, vi è un chiaro segnale del Cittadino Italiano di volersi ri-appropriare della propria sovranità popolare. Ebbene la sovranità passa anche dal recarsi in Comune per firmare dei referendum pensati per il Cittadino italiano.

Chi non va a firmare vuol dire che sta bene così come sta! Poi però non mi si presentassero per lamentarsi!

Stefano Flajani

Segretario Cantone Abruzzo

 

Portavoce unico per tutte le sezioni dell’Abruzzo -Referente per il centro Italia

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi