Teramo. Cordone: Ci chiediamo se il Sindaco sa e come concilia questo atteggiamento con quello invece spendaccione

15 Aprile 2014 18:480 commentiViews: 8

Nonostante siano chiare, assodate ed applicate ovunque le norme contrattuali
per il ‘riposo compensativo’ (del quale peraltro godono le altre figure
professionali della stessa amministrazione comunale di Teramo), nonostante il
favorevole parere di S.E. il Prefetto – al quale il corpo dei Vigili Urbani
sono stati costretti a ricorrere, per tentare di vedere riconosciuti i propri
diritti – l’amministrazione Brucchi resiste ottusamente!
Ci chiediamo se il Sindaco sa e come concilia questo atteggiamento con quello
invece spendaccione, quando ha assegnato premi discutibili e della fascia più
alta alla dirigenza?! Ci chiediamo se sa che il legittimo riconoscimento ai
VVUU non ha un onere economico aggiuntivo per le casse comunali (essendo di
‘riposo compensativo’), mentre pagheremmo eccome noi teramani se la Polizia
Municipale dovesse fare ricorso e vedersi riconosciuti anni di arretrati che,
monetizzati, ricadrebbero sulle tasche dei contribuenti!
L’ottusità e l’arroganza non si sposano davvero con la buona amministrazione
ed il riconoscimento dei legittimi diritti dei lavoratori! Al corpo di Polizia
Municipale va la nostra più piena solidarietà! Teramani, apriamo gli occhi!
Graziella Cordone

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi