San Benedetto del Tronto. WORKSHOP FOTOGRAFICO CONNESSIONI URBANE

30 aprile 2014 18:370 commentiViews: 21

 

 

 

 

ROOM 012, insieme al fotografo Daniele Cinciripini, è lieta di presentare il ciclo di eventi CONNESSIONI URBANE.

Com’è nel DNA del nostro network, l’iniziativa è trasversale alle professioni e interessa coloro che nel progetto della città intervengono (architetti, ingegneri, geologi, agronomi e geometri), chi ne indaga le dinamiche sociali (sociologi) e, ovviamente, chi abitualmente osserva e racconta la storia, il presente e le trasformazioni attraverso uno scatto (fotografi).

“Considerare il fotografico come indagine e non come rappresentazione, muoversi dentro le connessioni urbane nella riflessione del fenomeno osservato, cercando indicazioni di possibili strade, è un esercizio, un’esperienza, che può consentirci di andare oltre l’idea cristallizzata della città e del suo paesaggio, che spesso altri ci propongono. Raccontare la fragilità dei territori della contemporaneità attraverso la fotografia, vuole essere un tentativo di riflettere ma, soprattutto, di riferire situazioni, individuare elementi di criticità, evidenziare le potenzialità presenti e le opportunità, rimandando agli elementi che li caratterizzano.”

Un workshop per imparare ad utilizzare la fotografia come strumento per il progetto.

Una serie di appuntamenti (convegno, vernissage e mostra) per condividere e sperimentare una modalità diversa di guardare, ritrarre, analizzare, proporre le proprie riflessioni su criticità e opportunità offerte dalle connessioni, risolte o meno, all’interno della città.

Connessioni infrastrutturali, materiche, verdi, sociali: CONNESSIONI URBANE

Collaborano al progetto l’architetto Chiara Camaioni e Serena Marchionni, storico dell’arte.

L’iniziativa è patrocinata dal Comune di San Benedetto del Tronto, dall’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Ascoli Piceno, dall’Ordine dei Geologi delle Marche e dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.

 

 

Il progetto

 

Il WS Connessioni Urbane prende vita all’interno del network ROOM 012 dalla collaborazione nata con il fotografo Daniele Cinciripini nell’ambito del concorso fotografico Un click sulla città che, nell’estate 2013, ha visto la partecipazione dei professionisti, tra cui architetti, ingegneri e agronomi, i quali si sono cimentati nel “ritratto” della città con l’obiettivo di proporre una riflessione sul luogo che più di ogni altro rappresenta il nostro habitat.

L’invito riguardava la condivisione di un personale punto di vista attraverso il quale offrire spunti per un dibattito sugli scenari futuri e sul futuro delle professioni coinvolte nel progetto della città, delle sue singole parti, degli edifici ma anche delle strategie e della programmazione.

Fra i temi che si snodano all’interno della città, ROOM 012 ha scelto di proporre quello delle connessioni urbane e utilizzare nuovamente la fotografia come strumento per la  condivisione trasversale tra le professioni.

 

La modalità secondo cui indagare le connessioni è lo sviluppo di un progetto fotografico, attraverso la formula del workshop. Sul tema saranno chiamati a dibattere esperti tra cui architetti, sociologi e altre figure coinvolte nello studio e nel progetto della città.

 

Connessioni Urbane propone il confronto indicando il soggetto dell’indagine intorno al quale ognuno approfondirà la propria lettura. Questo primo appuntamento vede protagonista la Città di San Benedetto, un territorio che nell’area costiera, pur in presenza di un insediamento lineare e compatto, fortemente segnato dal fascio infrastrutturale della SS16 e della ferrovia, in corrispondenza dei corsi d’acqua, principali e secondari, e di significative cesure tra il tessuto edificato, lascia aperti corridoi ambientali di grande significato per assicurare l’efficienza dei cicli naturali e delle connessioni urbane tra ambienti diversi.

 

Proporremo all’amministrazione un’indagine fotografica sulle connessioni urbane all’interno della città con particolare attenzione alle aree sulle quali la stessa ha attivato una programmazione per la realizzazione di interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana. Da questo percorso illustrato potranno scaturire nuove letture della città, diverse da quelle abitualmente ottenute attraverso gli ordinari strumenti di analisi.

 

Obiettivi

Invitare amministratori, tecnici e professionisti a condividere programmi e proposte sulla città, sulle opportunità di sviluppo e di collaborazione, predisponendo un terreno di confronto in cui le asperità sono mitigate da uno strumento – la fotografia – che non appartiene ad alcuna delle professionalità coinvolte e, proprio per questo, lascia spazio alle riflessioni di ognuno.

Offrire ai professionisti una modalità diversa di indagine e rappresentazione della realtà che la rende immediatamente trasferibile anche ai non addetti ai lavori.

 

A chi si rivolge

Il workshop è rivolto principalmente alle categorie professionali di architetti, ingegneri, geologi, agronomi, geometri, sociologi e fotografi. L’iscrizione è comunque aperta a chi volesse esperire la conoscenza della città attraverso la fotografia.

 

Coordinamento delle attività e docenza

L’intero ciclo di Connessioni Urbane si articola su più attività che spaziano dal convegno al ws alla mostra dei lavori realizzati.

Il coordinamento scientifico è a cura dell’architetto Elisabetta Schiavone, dottore di ricerca in Cultura Tecnologica e Progettazione Ambientale.

La docenza nell’ambito del workshop fotografico è affidata a Daniele Cinciripini, fotografo e docente di Laboratorio di Fotografia all’Università di Teramo Scienze della Comunicazione, coadiuvato nelle attività da Serena Marchionni, storico dell’arte.

Tutor didattico del workshop è l’architetto Chiara Camaioni, dottoranda (con borsa) al corso di Dottorato in Pianificazione Territoriale ed Urbana presso Dipartimento DATA, Università di Roma “La Sapienza”.

 

Daniele Cinciripini “Berlin”_Un click sulla città

 

La città è un organismo, non solo architettonico, complesso, vivo e stratificato; in essa diverse dimensioni divergono e s’incontrano. Il Workshop fotografico Connessioni Urbane intende analizzare la città con un focus sulle connessioni che, attraversandola, ci restituiscono l’immagine della sua storia che racconta delle sue origini, dei mutamenti e del presente, in divenire.

 

Considerare il fotografico come indagine e non come rappresentazione, muoversi dentro le connessioni urbane nella riflessione del fenomeno osservato, cercando indicazioni di possibili strade, è un esercizio, un’esperienza, che può consentirci di andare oltre l’idea cristallizzata della città e del suo paesaggio, che spesso altri ci propongono.

Raccontare la  fragilità dei territori della contemporaneità attraverso la fotografia, vuole essere un tentativo di riflettere ma, soprattutto, di riferire situazioni, individuare elementi di criticità, evidenziare le potenzialità presenti e le opportunità, rimandando agli elementi che li caratterizzano.

 

La città si muove sotto i nostri occhi, subisce trasformazioni quotidiane, abbandoni, nuove edificazioni, rigenerati equilibri tra naturale e artificiale, produce stratificazioni e ferite.

In altre parole, le trasformazioni del tessuto urbano sono – o dovrebbero essere – lo specchio delle scelte dell’uomo che lo abita, delle sue esigenze e aspirazioni. Definiscono il teatro quotidiano del suo immaginario, il paesaggio materiale con cui incessantemente relaziona il proprio animo.

 

La città contemporanea si caratterizza per l’articolata presenza di una fitta rete di elementi antropici spesso caratterizzati da un sistema discontinuo di spazi. Un composito mosaico di spazi aperti e spazi costruiti caratterizzati da identità poco definite, ripetitive, talvolta mediocri, in cui gli abitanti spesso non si riconoscono. La perdita di valore di questi luoghi risulta evidente, soprattutto nella definizione di quegli elementi, quelle figure, che dovrebbero comporre il sistema di connessione del tessuto urbano. È risultata pertanto evidente la necessità di indagare e comprendere il significato delle connessioni urbane: spazi di relazioni, elementi, regole di funzionamento, che garantiscono quella “tutela” che superi l’ottica meramente vincolistica con cui si approccia il governo dei territori della contemporaneità e che punti, invece, verso un’approfondita conoscenza dei luoghi, alla ricerca di un nuovo rapporto, di nuove relazioni – connessioni – con l’obiettivo di ri-pensare un “disegno” generale di riordino della città.

 

Indagare con lo sguardo del fotografo i luoghi dell’integrazione tra uomo e territorio, lungo i confini delle metamorfosi, in un continuo intreccio tra ideale e reale, conduce l’analisi ad una riflessione che attiente, più che allo stato delle cose, a ciò che si è perduto, alla rapidità con cui è avvenuto e alle prospettive per ritrovare equilibrio e identità.

 

 

 

 

 

 

Progetto realizzato da ROOM 012

a cura di

Elisabetta Schiavone, architetto

con la collaborazione di

Daniele Cinciripini, fotografo

Chiara Camaioni, architetto

Serena Marchionni, storico dell’arte

 

 

 

WSF_Connessioni Urbane

IL WS E GLI INCONTRI di CONNESSIONI URBANE

 

PROGRAMMA

 

APERTURA WS

 

CONVEGNO DI PRESENTAZIONE DEL WSF CONNESSIONI URBANE

 

 

 

venerdì 2 maggio | 3 ore

 

16:30

Registrazione partecipanti

 

17:00

Inizio lavori

 

“Un click sulla città”

Elisabetta Schiavone, ROOM 012

 

Interrogare la città per formulare risposte condivise

Margherita Sorge, Ass. alla Cultura Città di SBT

 

La Città di San Benedetto del Tronto

Paolo Canducci, Ass. Sviluppo sostenibile del Territorio Città di SBT

 

17:20

Intervengono gli esperti

 

 

Il senso dei luoghi. Memoria condivisa e spazi socio-vitali

Gabriele Di Francesco, sociologo

 

Spazi costruiti e spazi aperti nella città: cosa connette cosa

Chiara Camaioni, architetto

 

 

Il verde come connessione

Sandro Rocchetti, agronomo

 

 

Infrastrutture: connessione o frattura

Piersebastiano Ferranti, ingegnere

 

La morfologia del territorio: agenti morfogenetici quali connettori del paesaggio

Alessandro Mascitti, geologo

 

La città nella storia della fotografia

Daniele Cinciripini, fotografo

Serena Marchionni, storico dell’arte

 

18:20

Tavola rotonda

18:45

Presentazione delle attività del WSF Connessioni Urbane

19:00

Dibattito

20:00

Chiusura lavori
   

 

 

INIZIO WS

 

Primo weekend

   

sabato 3 maggio | 8 ore

 

9:00-13:00

Il  paesaggio urbano e la città: definizioni e prospettive; lo sguardo dei maestri; progetto e obiettivi di connessioni urbane.

Affrontare un’uscita di paesaggio urbano: come orientarsi, darsi un confine.

 

13:00-14:00

Pausa pranzo  

14:00-18:00

Uscita fotografica di gruppo: il paesaggio urbano attraverso l’obiettivo.

Docente e tutor accompagneranno l’attività dei partecipanti.

 

 

 

 

 

domenica 4 maggio | 8 ore  

9:00-13:00

Controllo del lavoro svolto, analisi visiva e comprensione dello sguardo. Razionalizzare  compiti ed obiettivi.  

13:00-14:00

Pausa pranzo  

14:00-18:00

Sessione teorica: lo sguardo, lo spazio ed il colore. Definizione delle aree d’interesse e dei temi.

Sessione operativa: uscita fotografica.

 

 

 
Tra il primo e il secondo weekend di workshop i partecipanti potranno recarsi autonomamente sulle aree d’interesse stabilite per realizzare gli scatti definitivi da selezionare e presentare nella mostra a conclusione dell’esperienza. In tal modo ogni autore potrà scegliere le condizioni meteo e la luce più favorevole alla definizione dell’immagine e del proprio tema.

Nelle date del 17 e 24 maggio* sarà possibile effettuare un confronto sugli scatti realizzati in collegamento telematico (incontri on line con Skype, google plus, mail o altre chat per fare il punto, consegnare una prima selezione di foto, affrontare dubbi ecc).

* Date provvisorie. A inzio workshop date e orari saranno stabiliti in modo da incontrare le esigenze di partecipanti e docenti.

 

 

 

Secondo week end

 

 

 

sabato 14 giugno | 8 ore

 

 

ore 9:00-13:00

Sessione teorica: le attività di editing, descrizione e narrazione.

Sessione operativa: uscita fotografica.

 

 

 

ore 13:00-14:00

Pausa pranzo  

ore 14:00-18:00

Sessione teorica: le attività di editing; costruire un portfolio; esempi e maestri.

Sessione operativa: selezione delle immagini, definizione del tema di lavoro per ogni partecipante.

 

 

 

 

   

 

domenica 15 giugno | 8 ore

 

 

9:00-13:00

Editing finale: correzione, post produzione ed elaborazione dei testi a corredo degli scatti.  

 

 

13:00-14:00

Pausa pranzo  

14:00-18:00

Editing finale e postproduzione. Conclusione dei lavori e confronti.  

 

 

 

CHIUSURA WS

VERNISSAGE DI INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DEI LAVORI

 

 

 

sabato (luglio o settembre)*

 

17:00-20:00

VERNISSAGE

 

 

17:00

Introduzione alla mostra dei lavori del WSF Connessioni Urbane

Elisabetta Schiavone, architetto, ROOM 012

 

17:10

Presentazione dei lavori

Daniele Cinciripini, fotografo

Serena Marchionni, storico dell’arte

 

17:20

Temi e riflessioni emersi nel corso del WSF e proposti attraverso gli scatti

Gli Autori

 

17:50

Intervengono gli amministratori

 

 

Città e cittadini. Quale connessione

Margherita Sorge, Ass. alla Cultura Città di SBT

 

 

La lettura della città attraverso la fotografia

Paolo Canducci, Ass. Sviluppo sostenibile del Territorio Città di SBT

 

18:10

Ospite

 

 

18:40

Tavola rotonda

Esperti intervenuti in apertura del WSF

 

19:00

Dibattito

 

 

20:00

Chiusura lavori

 

 

I lavori esposti resteranno in mostra per una settimana

 

*Le date del vernissage e della mostra saranno stabilite secondo la disponibilità della Palazzina Azzurra

 

LOCATION

Convegno Museo della Civiltà Marinara, Viale Colombo, 92 – SBT

Workshop Sala della Poesia c/o Palazzo Bice Piacentini, Via Consolato, 12 – SBT

Vernissage e mostra Palazzina Azzurra, Viale Bruno Buozzi, 14 – SBT

 

 

Il WS di fotografia su architettura e paesaggio dal titolo “connessioni urbane” è un progetto di ROOM 012 in collaborazione con il fotografo Daniele Cinciripini.

 

ROOM 012 è un network nato per favorire la comunicazione e la condivisione di saperi ed esperienze tra gli operatori del settore architettura, a tutte le sue scale il cui obiettivo primario è quello di agevolare l’attivazione di collaborazioni virtuose tra i professionisti e gli operatori del settore.

 

Il WS “connessioni urbane” si sviluppa a seguito dell’esperienza di “un click sulla città”, mostra/concorso fotografico tenutasi nell’ambito delle manifestazioni culturali ospitate dalla Città di San Benedetto del Tronto nell’estate 2013.

 

 

CONTATTI

R O O M  O 1 2  d i  E l i s a b e t t a  S c h i a v o n e & C. s. n. c.

mobile: +39 329 8171061  |  website: www.room012.it  |  e-mail: info@room012.it  |  skype: room_012  |  fb: ROOM012

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi