1

Prende il via la campagna di petizione popolare per l’istituzione di un Fondo Casa La raccolta firme partirà ufficialmente il 16 aprile nelle strutture sindacali di Cgil, Cisl e Uil del territorio di Chieti Una petizione popolare nei Comuni più importanti della provincia di Chieti per l’attivazione di un “FONDO CASA”. E’ questa la proposta delle segreterie provinciali di Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal-Uil, per rafforzare il Patto Sociale, per il rilancio del settore delle costruzioni. L’istituzione del “FONDO CASA” permetterà di costituire un budget di risparmio da affiancare all’attuale detrazione fiscale del 50%, così da favorire le ristrutturazioni degli immobili e la loro riqualificazione energetica, indirizzato alle abitazioni civili. Esso sarà generato dai ribassi degli importi posti a base di gara, senza nessun onere a carico delle Pubbliche Amministrazioni, già gravate dai Patti di Stabilità. «Il Criterio per le coperture finanziarie – commentano i segretari generali Gianfranco Reale, Lamberto Vespasiano e Walter Paciocco – consiste nell’applicazione del 20% sul ribasso dell’importo posto a base di gara. Il “FONDO CASA” produrrà una riduzione del costo dell’opera di ulteriore 15%, da sommare alle attuali detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, con un risparmio complessivo del 65%, rendendo così gli investimenti più appetibili, permettendo una graduale ripresa occupazionale provinciale, da noi stimata in 5 anni, di oltre 5000 lavoratori, ed una riqualificazione dei centri storici, da troppo tempo abbandonati e testimoni della nostra storia e cultura. Nel contempo implementerà la diffusione di un’edilizia di qualità ed indirizzerà i nostri giovani, lavoratori ed imprenditori, verso professionalità d’eccellenza». La petizione popolare, di un progetto da estendere a livello regionale e nazionale, partirà ufficialmente mercoledì 16 aprile presso tutte le strutture sindacali di CGIL, CISL e UIL della provincia di Chieti, nei luoghi di lavoro attraverso le assemblee provinciale e sarà divulgato con manifesti, volantini e brochure contenenti le proposte riportate sul Patto Sociale della Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal-Uil inviato a tutte le Amministrazioni. Firma anche Tu!

Prende il via la campagna di petizione popolare per l’istituzione di un Fondo Casa

La raccolta firme partirà ufficialmente il 16 aprile nelle strutture sindacali di Cgil, Cisl e Uil del territorio di Chieti

 

Una petizione popolare nei Comuni più importanti della provincia di Chieti per l’attivazione di un “FONDO CASA”. E’ questa la proposta delle segreterie provinciali di Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal-Uil, per rafforzare il Patto Sociale, per il rilancio del settore delle costruzioni.

L’istituzione del “FONDO CASA” permetterà di costituire un budget di risparmio da affiancare all’attuale detrazione fiscale del 50%, così da favorire le ristrutturazioni degli immobili e la loro riqualificazione energetica, indirizzato alle abitazioni civili. Esso sarà generato dai ribassi degli importi posti a base di gara, senza nessun onere a carico delle Pubbliche Amministrazioni, già gravate dai Patti di Stabilità.

«Il Criterio per le coperture finanziarie – commentano i segretari generali Gianfranco Reale, Lamberto Vespasiano e Walter Paciocco – consiste nell’applicazione del 20% sul ribasso dell’importo posto a base di gara. Il “FONDO CASA” produrrà una riduzione del costo dell’opera di ulteriore 15%, da sommare alle attuali detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, con un risparmio complessivo del 65%, rendendo così gli investimenti più appetibili, permettendo una graduale ripresa occupazionale provinciale, da noi stimata in 5 anni, di oltre 5000 lavoratori, ed una riqualificazione dei centri storici, da troppo tempo abbandonati e testimoni della nostra storia e cultura. Nel contempo implementerà la diffusione di un’edilizia di qualità ed indirizzerà i nostri giovani, lavoratori ed imprenditori, verso professionalità d’eccellenza».

La petizione popolare, di un progetto da estendere a livello regionale e nazionale, partirà ufficialmente mercoledì 16 aprile presso tutte le strutture sindacali di CGIL, CISL e UIL della provincia di Chieti, nei luoghi di lavoro attraverso le assemblee provinciale e sarà divulgato con manifesti, volantini e brochure contenenti le proposte riportate sul Patto Sociale della Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal-Uil inviato a tutte le Amministrazioni. Firma anche Tu!

 

La raccolta firme partirà ufficialmente il 16 aprile nelle strutture sindacali di Cgil, Cisl e Uil del territorio di Chieti

 

Una petizione popolare nei Comuni più importanti della provincia di Chieti per l’attivazione di un “FONDO CASA”. E’ questa la proposta delle segreterie provinciali di Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal-Uil, per rafforzare il Patto Sociale, per il rilancio del settore delle costruzioni.

L’istituzione del “FONDO CASA” permetterà di costituire un budget di risparmio da affiancare all’attuale detrazione fiscale del 50%, così da favorire le ristrutturazioni degli immobili e la loro riqualificazione energetica, indirizzato alle abitazioni civili. Esso sarà generato dai ribassi degli importi posti a base di gara, senza nessun onere a carico delle Pubbliche Amministrazioni, già gravate dai Patti di Stabilità.

«Il Criterio per le coperture finanziarie – commentano i segretari generali Gianfranco Reale, Lamberto Vespasiano e Walter Paciocco – consiste nell’applicazione del 20% sul ribasso dell’importo posto a base di gara. Il “FONDO CASA” produrrà una riduzione del costo dell’opera di ulteriore 15%, da sommare alle attuali detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, con un risparmio complessivo del 65%, rendendo così gli investimenti più appetibili, permettendo una graduale ripresa occupazionale provinciale, da noi stimata in 5 anni, di oltre 5000 lavoratori, ed una riqualificazione dei centri storici, da troppo tempo abbandonati e testimoni della nostra storia e cultura. Nel contempo implementerà la diffusione di un’edilizia di qualità ed indirizzerà i nostri giovani, lavoratori ed imprenditori, verso professionalità d’eccellenza».

La petizione popolare, di un progetto da estendere a livello regionale e nazionale, partirà ufficialmente mercoledì 16 aprile presso tutte le strutture sindacali di CGIL, CISL e UIL della provincia di Chieti, nei luoghi di lavoro attraverso le assemblee provinciale e sarà divulgato con manifesti, volantini e brochure contenenti le proposte riportate sul Patto Sociale della Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal-Uil inviato a tutte le Amministrazioni. Firma anche Tu!