Pineto. MIGLIAIA DI TURISTI A TORRE CERRANO PER IL LUNEDI’ DELL’ANGELO

22 Aprile 2014 15:200 commentiViews: 9

 

22 aprile 2014

 

Armonizzata perfettamente la valorizzazione del parco alla protezione dell’ambiente

 

Giornata di visite record per il lunedì di Pasqua all’AMP. Le Guide del Cerrano hanno lavorato a pieno ritmo per consentire alla moltitudine di turisti, giunti da ogni parte d’Abruzzo e anche da fuori regione, di visitare Torre Cerrano. Oltre 30 i partecipanti all’escursione panoramica che partita alle 9 e 30 dalla stazione ferroviaria di Pineto si è snodata sulla valle del torrente Foggetta e sulla città per fare sosta a Torre Cerrano; contemporaneamente nel giardino circostante è iniziato un interessante evento yoga organizzato dal Centro Integral Yoga YAP di Teramo. Numerosi gli appassionati, provenienti da tutta la provincia, ma anche da altre regioni. La responsabile del centro ha detto che Torre Cerrano racchiude in sè una serie di caratteristiche ideali per lo svolgimento di un evento in cui l’ambiente circostante diventa parte integrante dell’esperienza: in un breve raggio il contatto con il mare, con una natura pressoché incontaminata, con la terra, con la storia, con la bellezza. E se lo yoga mira alla realizzazione dell’armonia, non poteva esser scelta location più mirata.

Alle 11 e 30, il luogo simbolo dell’Area marina Protetta, era ‘invaso’ in ogni angolo: partecipanti al corso di yoga, all’escursione panoramica, turisti giunti appositamente per visitare la Torre, ciclisti che l’hanno scelta per fare una sosta, locali che volevano rinnovare il piacere di una visita al fortilizio medievale e tantissimi bambini, che hanno movimentato il pubblico dei visitatori.

Tra gli ospiti, il dirigente della Regione Abruzzo, Antonio Di Paolo, che si è complimentato con il Presidente dell’AMP Benigno D’Orazio per le belle e interessanti progettualità messe in campo dall’AMP. Inoltre, ha informato il Presidente che la Regione Abruzzo ha approvato un progetto per il rifacimento della strada che dal sottopasso conduce a Torre Cerrano. Un tassello in più per completare il quadro degli obiettivi strategici del parco marino: la conservazione dell’ambiente e lo sviluppo economico, entrambi irrinunciabili nel contesto di un futuro sostenibile.

Anche gli uomini dell’Ufficio locale marittimo di Silvi, coordinati dal Maresciallo Antonio Fusco, sono intervenuti per consentire un corretto utilizzo dell’arenile e della Pineta e prevenire possibili imprudenze o danneggiamenti.

Come sempre perfetta l’organizzazione degli eventi della Cerrano Trade, la società commerciale dell’AMP, che gestisce i servizi turistici e rende fruibile, secondo le regole di un’area marina protetta, una delle più belle località abruzzesi offrendo nel contempo opportunità di lavoro a giovani e non.  “Ha superato ogni aspettativa la prima giornata di apertura della stagione, come ogni anno a Pasquetta, – ha detto il Presidente Benigno D’Orazio. – Mi preme ringraziare lo staff delle Guide del Cerrano e il responsabile degli eventi Francesco Proietto per aver accolto con cortesia e professionalità migliaia di turisti nel giro di poche ore, il Maresciallo Antonio Fusco per l’ottima sorveglianza fatta attuare sulla spiaggia e nella pineta dell’AMP. Lo sviluppo sostenibile – ha concluso D’Orazio – passa per la tutela delle risorse naturali e per la corretta gestione e valorizzazione del parco marino”.

Unica nota negativa, l’autovettura dell’Istituto Zooprofilattico “V. Caporale” parcheggiata di fronte alle scale di accesso alla Torre,  nonostante sia stato richiesto al personale, in numerosi occasioni, di utilizzare i posteggi situati all’esterno della cancellata.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi