L’Abruzzo che pedala in bici da Pineto a Silvi per muoversi insieme verso la giusta direzione

30 Aprile 2014 19:200 commentiViews: 16

 

                               

Sabato 3 maggio l’evento promosso da Luciano Monticelli

per tornare a parlare di piste ciclabili

 

 

L’Abruzzo che pedala: si terrà sabato 3 maggio, a partire dalle ore 15.00, la biciclettata promossa e organizzata dal candidato al Consiglio regionale d’Abruzzo Luciano Monticelli per tornare a puntare i riflettori sulle piste ciclabili e sull’importanza dell’uso della bici come mezzo di trasporto per gli spostamenti all’interno del territorio comunale.

 

Punto d’incontro la pista ciclabile di Scerne di Pineto, dove atleti e appassionati si ritroveranno per pedalare poi insieme verso la stazione di Pineto centro e, da lì, fino in piazza Marconi a Silvi, dove si terrà un incontro-dibattito sul tema delle piste ciclabili.

 

“L’obiettivo – spiega meglio Luciano Monticelli – è quello di sensibilizzare amministratori e opinione pubblica sull’argomento, nella convinzione della necessità di creare una rete urbana di percorsi ciclopedonali in grado di collegare tutte le arterie radiali di accesso a una città, migliorare le interconnessioni tra le piste ed estendere la pedonalità e la ciclabilità delle aree centrali cittadine e non solo”.

 

All’incontro-dibattito in programma a Silvi prenderanno parte, oltre allo stesso Monticelli, Raffaele Di Marcello del Coordinamento Ciclabili Abruzzo Teramano, Francesco Comignani, candidato sindaco al Comune di Silvi, Fioravante Costantini, candidato al Consiglio comunale di Silvi e Luciano D’Alfonso, candidato alla presidenza della Regione Abruzzo. Modererà l’incontro Nerina Alonzo.

 

 

 

 

 

 

 

“La promozione dell’uso della bicicletta come alternativa ai veicoli a motore – continua Monticelli – rappresenta uno dei più significativi impegni per uno sviluppo sostenibile, poiché concorre alla riduzione di emissione di gas inquinanti nell’atmosfera e al decongestionamento del traffico urbano. È necessario incoraggiare la riduzione dell’uso dell’auto e creare una rete di collegamenti ciclabili continua, sicura e ben riconoscibile, oltre che integrata con altre forme di mobilità. In questo senso, la Regione può fare la differenza e svolgere il ruolo di protagonista investendo in piste ciclabili per tornare a ‘pedalare’ verso quella che è l’unica vera giusta direzione”.

 

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi