Da ieri sera ancora accoglienza, nel teramano, per 21 immigrati africani. Ospitati, con i rimanenti extracomunitari del precedente gruppo, presso una struttura della Caritas.

9 Aprile 2014 22:270 commentiViews: 5

 

Questa mattina, a dar loro il benvenuto, S.E. Mons. Seccia ed il Prefetto Valter Crudo.

 

Come da precedenti intese, sono stati ospitati presso una struttura della Caritas Diocesana i 21 immigrati, di nazionalità somala ed eritrea, trasferiti a Teramo alle 21.00 circa di ieri sera.

Si aggiungeranno ai rimanenti connazionali del precedente gruppo, che dal 5 aprile scorso hanno trovato accoglienza, dopo una temporanea sistemazione in albergo, nella medesima struttura.

 

Per dare assistenza e sistemazione ai nuovi ospiti, ancora in campo sinergia e massima collaborazione di Istituzioni, FF.OO., A.S.L., Croce Rossa Italiana e Caritas, che hanno provveduto all’espletamento di tutte le attività di rito – di natura sanitaria, assistenziale e di polizia – connesse alla prima accoglienza.

 

A sorpresa questa mattina, la visita di S.E. Mons. Michele Seccia, Vescovo della Diocesi di Teramo ed Atri e del Prefetto Valter Crudo, che hanno dato il benvenuto agli immigrati ospiti e ringraziato gli operatori per il rilevante e prezioso apporto fornito anche in questa occasione.

.
Teramo, 9 aprile 2014

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi