1

Teramo. White information, due giorni dedicati all’internazionalizzazione con un premio alle migliori idee innovative

 

“Disegniamo un nuovo futuro”. È questo lo slogan scelto per il White Information, la tradizionale convention che il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Teramo, in collaborazione con il Comitato regionale G.I. di Confindustria Abruzzo, dedica quest’anno al tema dell’internazionalizzazione e agli strumenti e agli scenari che un’impresa che guarda all’estero ha oggi davanti. L’evento, presentato questa mattina nella sede della Camera di commercio di Teramo, si svolgerà venerdì 21 e sabato 22 marzo a Teramo, nella sala San Carlo e nelle altre sale del Museo Archeologico di via Dèlfico.

La convention prenderà il via venerdì 21 marzo, alle ore 17, con “Il Meeting delle Idee – Premio Bruno Ballone” e la presentazione delle dieci migliori “idee innovative” partecipanti alla competizione organizzata in seno all’evento. Una giuria di esperti sarà chiamata a dare un giudizio sui candidati che hanno risposto al bando promosso dai G.I. nell’ambito della convention e intitolato alla memoria di uno dei giovani imprenditori che ideò il White Information.

Sabato 22 marzo, invece, dalle ore 10, si entrerà nel vivo del tema trattato con l’avvio degli “Sportelli Worldpass”, serie di incontri tra imprenditori e operatori dell’internazionalizzazione attivi in vari Paesi e aree geografiche (Camere di commercio di Africa centrale, Bielorussia, Bosnia, Iran, Mongolia, Senegal, Ucraina, Vietnam, agenzie doganali, società di consulenza e associazioni di categoria aventi rapporti con l’estero, istituti bancari e organismi di mediazione creditizia), che avverrà nelle sale espositive del museo archeologico. Gli imprenditori iscritti avranno la possibilità di prendere contatti e avvalersi di fatto di una consulenza specializzata da parte di esperti del campo.

Nel pomeriggio, alle ore 16, spazio alla tavola rotonda su “Imprese e internazionalizzazione”. Dopo i saluti istituzionali di Giammaria de Paulis (presidente del Gruppo G.I. di Confindustria Teramo), Maurizio Brucchi (sindaco di Teramo), Riccardo D’Alessandro(presidente del Comitato regionale d’Abruzzo dei  G.I. di Confindustria), Gianni Chiodi (presidente della Regione Abruzzo), Simone Mariani (vice presidente nazionale dei G.I. di Confindustria), sono previsti gli interventi di: Vincenzo Di Nicola, imprenditore e startupper italiano all’estero; Marco Simoni, capo della segreteria tecnica del vice ministro allo Sviluppo economico; Rodolfo D’Angelantonio, presidente del coordinamento internazionalizzazione di Confindustria Abruzzo; Amedeo Figliolini, presidente del Polo per l’internazionalizzazione delle imprese abruzzesi; Licia Rastelli, responsabile strategia di Aran World srl.

Alcuni intermezzi musicali, curati dal quartetto d’archi “I Solisti dell’Interamnia Ensemble”, precederanno, a partire dalle ore 17, una serie di dibattiti a tempo (la cui singola durata è fissata in 30 minuti) sul tema “La riforma elettorale del paese secondo i G.I. di Confindustria”, con l’intervento di Giordano Riello, imprenditore del Gruppo Aermec e componente della Giunta nazionale di Confindustria, e sul tema “Movimento 3.0: giovani, imprese e futuro”, con la partecipazione di Marco Gay, presidente del Gruppo G.I. di Confindustria Piemonte e attualmente candidato unico alla presidenza nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria. Previsto, alle ore 18,15, anche l’intervento del principe libico Idris Al_Senussi, uno dei Paesi con i quali l’Italia si confronta nel campo dell’internazionalizzazione.

Alle ore 18.45, infine, è prevista la premiazione dei vincitori de “Il Meeting delle idee – Premio Bruno Ballone”.

Il White Information sarà anche l’occasione per parlare dei dati, incoraggianti, riguardanti le imprese innovative nate negli ultimi mesi in Abruzzo.  Erano soltanto diciassette ad ottobre dello scorso anno. Dopo soli cinque mesi le start-up innovative, individuate e sostenute dalla legge 221 del 2012, sono diventate 32. Un incremento quasi doppio, anche grazie a una normativa che per la prima volta, a livello nazionale, le individua e le sostiene con una serie di agevolazioni anche fiscali. Teramo, nella classifica delle province abruzzesi che hanno fatto segnare il risultato migliore, è seconda (da 3 a 7 start-up innovative) preceduta dalla provincia di Pescara (da 5 a 13) e seguita dalle province dell’Aquila (da 5 a 7) e di Chieti (da 4 a 5). I dati del sistema Infocamere testimoniano come la voglia di impresa, in Abruzzo, sia tanta  nonostante la crisi. A questa tendenza, che si esprime  soprattutto nel campo dei servizi innovativi alle aziende, il cosiddetto terziario avanzato, va idealmente l’attenzione di un evento, il White Information, che focalizza l’attenzione sul futuro di chi vuol fare impresa.

“Il White Information di quest’anno – ha spiegato il presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Teramo, Giammaria de Paulis, che ha presentato l’evento insieme al direttore di Confindustria Teramo, Nicola Di Giovannantonio – cercherà di approfondire il tema, strategico, dell’internazionalizzazione, con le prospettive e i problemi che comporta. Con Marco Gay affronteremo il prossimo futuro del Giovani Imprenditori di Confindustria e quale valore aggiunto può offrire l’internazionalizzazione ai giovani. Come ospite avremo il principe libico Idris Al_Senussi. Un Paese, la Libia, che ha sempre e storicamente lavorato con le aziende italiane e oggi rappresenta una sorta di ambasciatore dell’Africa del Nord ed occidentale per le nostre imprese. L’evento vuole inoltre riservare un’attenzione particolare alle realtà imprenditoriali locali e ai talenti del territorio. Non a caso la manifestazione si svolge nel capoluogo teramano, in una delle sedi che meglio possono testimoniare la grandezza delle civiltà del passato ma anche il desiderio di progresso dell’uomo. Daremo spazio al dibattito su vari fronti, renderemo utili gli incontri grazie al confronto con gli operatori dell’internazionalizzazione, contribuiremo grazie al sostegno della Camera di commercio affinché le idee premiate possano tramutarsi in progetti concreti e, perché no, in vere start-up”.

Un contributo affinché le idee degli aspiranti imprenditori si tramutino in progetti concreti arriverà dalla Camera di Commercio di Teramo che, come è stato espresso dal presidente Giustino Di Carlantonio e ribadito dal vice segretario generale Salvatore Florimbi, “si sta muovendo, ormai da tempo, per favorire la nascita di nuove imprese, assecondare lo spirito imprenditoriale dei giovani, e per avvicinare il sistema scientifico e tecnologico regionale al mondo dell’impresa. Condividendo pienamente le finalità di White Information, l’Ente camerale teramano si propone di valorizzare e sostenere le migliori idee innovative che risulteranno ai primi due posti del concorso “Il meeting delle idee – Premio Bruno Ballone”, riservando i primi due posti della graduatoria del bando che la Camera di Commercio di Teramo sta predisponendo a valere sul progetto “Teramo Innova”, per quanto concerne i contributi all’avvio di nuove imprese innovative.”

Teramo, 19 marzo 2014