“LA TERRA E’ IL MIO VILLAGGIO” Incontro tra fedi e culture Teramo – Parco della Scienza – Domenica 9 Marzo 2014, con inizio alle ore 10.00

6 Marzo 2014 20:300 commentiViews: 84

Associazione Culturale “Il Raggio”

Comunità Islamica Abruzzese

Movimento Umanità Nuova

Giovani per un Mondo Unito

Puntolab – laboratorio civico di comunicazione – Roma

Associazione “Nuove vie per un mondo unito”- Roma

 

 

 

 

Si svolgerà al “Parco della scienza” di Teramo, Sabato 9 Marzo p.v., il tradizionale appuntamento che prevede l’incontro tra fedi e culture diverse, organizzato dall’Associazione “Il raggio” ed altri soggetti coinvolti, come tappa di preparazione e diffusione del Concorso Letterario “Diversi…ma uno”, giunto alla XV Edizione.

Parteciperanno all’evento le Comunità islamiche di Teramo, Vasto, Lanciano, Pescara, Sant’ Egidio alla V., Sant’Onofrio, Nereto, Atri e Garrulo. Rappresentanze islamiche anche da Pesaro e Mantova, nonché una rappresentanza di persone di fede ortodossa.

Porteranno i loro saluti il Vescovo di Teramo-Atri, Mons. Michele seccia e il Sindaco di Teramo Maurizio Brucchi.

Il programma della giornata prevede:

 

-Ore 9.30: Arrivi ed accoglienza e

-Ore 10.00: Introduzione di Simona Piantieri saluti del Vescovo e del Sindaco.

-A seguire: Notizie e breve storia del “Diversi… ,ma uno”, con documentazioni varie, lettura ed esposizione della traccia (tema) del Concorso per la XV Edizione.

-Ore 10.15: Intervallo musicale con la cantautrice Chiara Grillo

-Ore 11.00: Intervento di  Pietro Cocco: Commento della traccia e collegamento con la propiezione di un video che ripropone un intervento di Chiara Lubich sull’arte di amare,

-A seguire intervento di Mustapha Balzani che interpreterà e commenterà il video di Chiara Lubich alla luce del Corano.

Intervallo musicale

-Ore 12:  Incontri di gruppi suddivisi per zone. Per uno scambio di conoscenze.

-Ore 13.00:  condivisione pranzo,

-Orre  15.00:  Visita al Duomo di Teramo guidata da Riccardo Porreca,

-Ore 16,30:  Visita alla  Moschea di Villa Camera.

-Ore 17,30; Celebrazione Santa Messa nella chiesa di Villa Camera.

 

LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

 

 

Note sul Concorso letterario “Diversi… ma uno”

 

                Il Concorso Letterario “Diversi…ma uno” è nato 15 anni fa, quando i Giovani per un Mondo Unito, il Movimento Umanità Nuova, la Comunità Islamica Abruzzese, la Cooperativa Culturale “Spartaco Lucarini” e l’ANOLF (Associazione Nazionale Oltre le Frontiere) furono spinti dal desiderio di fare qualcosa per la città di Teramo.

Unirono, quindi, i loro intenti mossi unicamente da un’idea che li accomunava tutti : il mondo unito è possibile. Uno scritto di Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari, ispirò il titolo del concorso: DIVERSI…MA UNO. Infatti, erano donne e uomini, giovani e adulti, di etnie diverse e diverse erano e sono le loro religioni. Diversi, dunque, ma con la volontà di considerare la diversità dell’altro una fonte di ricchezza per ciascuno.

                Lo scopo del concorso – si legge nel bando- è quello di “…sensibilizzare i giovani, gli stranieri e i detenuti alla realizzazione di una vera unità fra i popoli…”.

                Il progetto è, infatti, rivolto agli studenti delle scuole superiori, agli stranieri presenti nel territorio e ai detenuti della Casa Circondariale di Teramo. Una quarta sezione (poesia), (Fotografia), una quinta (Video), inoltre, sono aperte a tutti e si estende a livello nazionale.  

                Partecipare significa presentare un elaborato, in lingua madre, su una traccia indicata sul bando. Il progetto prevede, in ogni edizione, delle tappe importanti, cioè dei momenti di incontro-dialogo dove, oltre a presentare la traccia, si propone, attraverso esperienze, relazioni, dialoghi e musica, il messaggio che il concorso vuole diffondere.

                Il “Diversi…ma uno” viene reso pubblico,  in ogni edizione, ad una rappresentanza di circa 300 studenti degli istituti superiori, agli stranieri e ai detenuti della Casa Circondariale di Teramo.

                Appuntamento aperto alla cittadinanza, inoltre, è il convegno, durante il quale avverrà anche la premiazione dell’XV edizione. Esso è fissato per il 31 MAGGIO p.v.  a Teramo.

Nell’arco degli anni il concorso è cresciuto ed ha trovato sempre più consensi: è, infatti, un’esperienza forte che conforta e incoraggia ad andare avanti, nella certezza che il mondo unito non è soltanto possibile, ma nel piccolo, è già una realtà.

—————————————————————————————————————————————————–

–                               Associazione Culturale “Il Raggio”

                                        Comunità Islamica Abruzzese

                                        Movimento Umanità Nuova

                                        Giovani per un Mondo Unito

                                        Puntolab – laboratorio civico di comunicazione – Roma

                                Associazione “Nuove vie per un mondo unito”- Roma

 

 

ORGANIZZANO

 

a Teramo, nelle altre province della Regione e in tutta l’Italia

LA XV EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO

“Diversi … ma uno”

 

L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, gli adulti

e gli stranieri alla realizzazione di “una vera unità fra i popoli”.

 

Per tutte le sezioni del concorso viene indicata una traccia tematica.

 

 

Per l’edizione 2014 la traccia è la seguente

 

La Terra il nostro villaggio

“… Grazie all’educazione potremmo generare nei bambini e negli adolescenti la capacità di andare verso l’altro, perché anche nel futuro l’uomo sarà costretto a vivere nel suo villaggio che é la Terra, ed é bene rendere questo villaggio piacevole e vivibile con cibo ed acqua sufficienti e nutrimento culturale…”

                                                        Da un’intervista all’autrice Rhita El Khayat

 

 

 

REGOLAMENTO

Il Concorso si articola in cinque sezioni:

A – Sezione “Poesia in lingua italiana”. Sezione riservata ai cittadini italiani e stranieri residenti in Italia, età over 18, esclusivamente in lingua italiana, genere poesia, lunghezza massima 50 versi.

B -“Studenti”. Sezione riservata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. L’iscrizione è gratuita, la forma libera in lingua italiana (generi ammessi: racconto, testo poetico, lettera, saggio), con una lunghezza che non superi le 5.000 battute.

C – Sezione “Stranieri”. Riservata ai cittadini stranieri, senza limiti di età, studenti e non studenti residenti in Italia. Gli elaborati possono essere scritti anche nella propria lingua d’origine (generi ammessi: racconto, testo poetico, lettera, saggio), con una lunghezza che non superi le 5.000 battute.

D – Sezione “Video”. Sezione riservata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. L’iscrizione è gratuita.

E – Sezione “Fotografia”. Sezione riservata ai cittadini italiani e stranieri residenti in Italia, studenti e non.

 

 

Norme specifiche

 

Ogni elaborato in lingua straniera concorrerà solo ed esclusivamente per la sezione C. (Sezione stranieri) .

I candidati non studenti possono partecipare solo alle categorie A (Poesia in lingua italiana) ed E (Fotografia).

I candidati stranieri studenti di scuola secondaria di secondo grado potranno comunque scegliere di svolgere l’elaborato in lingua italiana o straniera e concorrere, a loro scelta, nella categoria B oppure C.

I candidati stranieri non studenti potranno comunque scegliere di svolgere l’elaborato in lingua italiana o straniera e concorrere, a loro scelta, nella categoria A oppure C; gli stessi potranno optare per la categoria E.

Gli elaborati in lingua straniera dovranno essere, se possibile, accompagnati dalla traduzione in lingua italiana.

Tutti i cortometraggii con dialoghi o testo in lingua diversa dall’italiano dovranno, a pena di esclusione, essere sottotitolati in italiano.

Si può partecipare ad una sola sezione. Ogni candidato potrà presentare un solo elaborato.

Gli elaborati dovranno essere inediti e non dovranno essere stati premiati in altri concorsi, pena l’esclusione dal premio.

I vincitori della precedente edizione, di ciascuna categoria, non  possono concorrere al premio per l’anno successivo.

Ogni categoria sarà valida ai fini del concorso, se avrà un numero di partecipanti non inferiore a cinque.

 

Modalità di iscrizione

 

Nelle sezioni A e B gli elaborati dovranno essere presentati in 7 copie dattiloscritte.

 

Nella sezione C gli elaborati dovranno pervenire in 2 copie redatte in lingua originale e 6 dattiloscritte in traduzione italiana. Altrimenti sono sufficienti le due copie in originale. Nessuna copia dovrà presentare firme o altri segni di riconoscimento.

 

Alla sezione D si può partecipare inviando in doppia copia su supporto dvd un cortometraggio della durata massima di 5 minuti, realizzato con qualsiasi tipo di mezzo (telecamera, fotocamera, tablet, smartphone,…). Il formato dovrà essere .mov, di dimensioni 16:9, compressione h264.

 

Alla sezione E si può partecipare inviando una sola fotografia. Le foto dovranno essere spedite sia in copia digitale su supporto dvd (formato .png, 300 dpi), che stampate su carta fotografica in formato A4.

 

I dati anagrafici dovranno essere scritti su un foglio a parte in busta chiusa e dovranno contenere il nome, il cognome, l’indirizzo, la mail, e il numero di telefono del candidato, il titolo dell’opera, un’autocertificazione sull’autenticità, la paternità della stessa, nonché la categoria per la quale si concorre (per gli studenti dovrà essere specificata anche la scuola frequentata). Occorre, inoltre, indicare anche sul retro della busta, in nero, con una lettera a stampatello in quale categoria si concorre (A,B,C,D,E).

 

Gli elaborati delle sezioni A, B, C dovranno pervenire entro il giorno 14/04/2014 (farà fede il timbro postale) presso Cartolibreria San Francesco, fraz. San Nicolò a Tordino, Piazza Progresso, n. 3, 64100 Teramo (tel. 339/6244193).

Le opere delle sezioni D ed E dovranno pervenire entro il giorno 14/04/2014 (farà fede il timbro postale) intestate a Concorso “Diversi ma uno”- c/o Puntolab –Associazione Nuove Vie per un Mondo Unito,Via Carlo Spinola 18 – 00154 Roma.

 

 

 

Quota di iscrizione

 

Per le sezioni A ed E è di 10 Euro, mentre per le sezioni B (studenti), C (stranieri) e D (video) è gratuita.

La quota può essere versata a mezzo assegno, bancario o circolare (non trasferibile), intestato a Associazione Culturale “Il Raggio”.

 

 

Svolgimento del Concorso

 

Una Commissione di esperti, il cui giudizio è insindacabile, prenderà visione di tutti gli elaborati e stilerà la classifica finale.

 

 

Premi previsti

Per la sezione “A”:

Primo classificato: 300  

Secondo classificato: 200

 

Per la sezione “B”

Primo classificato: 150

Secondo classificato: 100

 

Per la sezione “C”:

Primo classificato: contributo per un biglietto aereo a/r pari a 200

Secondo classificato: contributo per un biglietto aereo a/r pari a 100

 

Per la sezione “D”

Primo classificato: 150

Secondo classificato: 100

 

Per la sezione “E”

Primo classificato: 250

Secondo classificato: 100

 

 

 

Il Concorso prevede, inoltre, un Premio Speciale riservato ai detenuti della Casa Circondariale di Teramo e degli Istituti Penitenziari del territorio nazionale.

 

A giudizio della giuria possono essere assegnati premi speciali ad alcuni elaborati ritenuti meritevoli di particolare menzione.

 

 

Cerimonia di premiazione

 

La consegna dei premi avverrà nel corso di una cerimonia pubblica sabato 31 maggio. Il luogo e l’ora della premiazione verranno comunicati personalmente a tutti i premiati.

Il ritiro del premio deve avvenire personalmente da parte del vincitore o di un familiare con delega, il giorno della  premiazione ufficiale. In caso contrario decadranno premio e titolo.

 

Gli elaborati non verranno riconsegnati. L’organizzazione si riserva il diritto di pubblicare i componimenti, le foto e i video selezionati come meritevoli segnalandoli sui siti internet e i social network collegati al concorso, senza corrispondere alcun compenso agli autori, ma salvaguardandone la paternità dell’opera.

Per le sezioni D ed E, con la sottoscrizione del presente bando, i partecipanti dichiarano di essere titolari del copyright della fotografia e del cortometraggio, della sua sceneggiatura, della colonna sonora e di essere in possesso di tutte le liberatorie relative agli interpreti e alle location e, pertanto, espressamente manlevano gli enti organizzatori del concorso da qualsiasi controversia scaturita dall’opposizioni o da pretese di terzi.

I dati personali forniti saranno trattati nel rispetto D.Lgs 196/2003. L’invio dell’elaborato è inteso come consenso implicito al trattamento dei dati.

La partecipazione al concorso implica l’accettazione di ogni punto del presente regolamento.

 

 

Commissione esaminatrice (sezioni a, b, c)

 

Gino Mecca (Presidente) – Maria Teresa Bonaduce – Edoardo Cipriani – Nicola Di Paolantonio –    Vincenzo Lisciani Petrini – Santina Rampa

            Magda Sorgi (Segretaria)

 

 

 

Commissione esaminatrice (sezioni d,e)

 

Monica Callori (regista RAI), Caterina Manganella (autrice RAI), Tamara Pastorelli (regista Marcopolo tv), Giuseppe Di Stefano (fotografo), Francesco Frascella ( scenografo e motion grapher). 

            Stefano Paoletti (Segretario)

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi