Giulianova. SAP e SIULP: lettera aperta al Consiglio comunale di Giulianova.

13 Marzo 2014 12:110 commentiViews: 45

Gent.mo Presidente del Consiglio Comunale

Nello Di Giacinto

SEDE

 

 

 

Gent.mi Capigruppo Consiglio Comunale di Giulianova

SEDE

 

 

 

ORDINE DEL GIORNO

 

 

PREMESSO

 

che le Segreterie Provinciali di Teramo del Sindacato Autonomo di Polizia (SAP) e del Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia (SIULP), denunciano come, nel piano di riorganizzazione dei presidi della Polizia di Stato che si intendono sopprimere a livello nazionale, anche le città di Giulianova e Teramo siano state coinvolte nell’assurdo disegno, tanto da prevedere la chiusura del Posto di Polizia Ferroviaria di Giulianova e dalla Sezione di Polizia Postale di Teramo.

Questa decisione incomprensibile rappresenta il risultato di un’analisi effettuata da chi non ha alcuna conoscenza delle realtà né delle specifiche caratteristiche territoriali periferiche, tanto da prevedere la soppressione di due presidi di Polizia strategici che sia a Giulianova che a Teramo operano in un settore importante e delicato nel contrasto alla criminalità.

 

 

CONSIDERATO

 

che con questa chiusura il risparmio risulta insussistente giacché i due uffici di Polizia non comportano costi al Ministero dell’Interno, in quanto il Posto Polfer di Giulianova ha sede presso la Stazione ferroviaria e la Polizia Postale presso la Direzione del CPO Poste SPA di Teramo, ed entrambi i locali sono messi gratuitamente a disposizione dai rispettivi Enti, comprese le spese per la loro gestione.

Che il posto di Polizia ferroviaria di Giulianova, unico presidio della specialità presente nella provincia di Teramo e ubicato nello scalo di riferimento per l’intera provincia di Teramo,  nel solo anno 2012, nonostante le notevoli carenze in organico, ha effettuato 638 pattuglie in stazione, 155 sulla linea e 360 sui treni, identificando 1.257 persone e controllando 14 veicoli.

Che la Sezione Polizia Postale di Teramo, nonostante l’esiguità del personale in servizio, si è negli anni distinta per aver non solo brillantemente portato a termine operazioni di polizia giudiziaria di levatura internazionale, che hanno fornito lustro e prestigio alla Polizia di Stato ed alla provincia, fiera di ospitare un cosi qualificato pool investigativo, ma ha anche garantito un’infaticabile opera di informazione/formazione diretta ai bambini e ragazzi, i cosiddetti “NATIVI DIGITAL!” delle scuole presenti nel territorio provinciale, che sono stati resi consapevoli delle insidie che cela internet, per una fruizione educativa delle nuove tecnologie e dei contenuti della rete.

Che alle Autorità provinciali e al mondo politico locale i sindacati SAP e SIULP chiedono di tutelare e garantire queste città, senza pregiudicare, con tagli irrazionali, il servizio offerto ai cittadini nella logica di spot che enunciano empirici risparmi che in effetti non si concretizzano.

 

 

 

IL CONSIGLIO COMUNALE DI GIULIANOVA IMPEGNA

 

 

il Sindaco e la Giunta a porre in essere ogni utile azione ed iniziativa, in tutte le sedi Istituzionali opportune, tesa a scongiurare la soppressione del Posto di Polizia Ferroviaria di Giulianova e della Sezione Polizia Postale di Teramo.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi