Giulianova. area protetta ha distrutto un economia peschereccia ABRUZZESE

27 Marzo 2014 17:550 commentiViews: 8
Tuona Walter Squeo  SEGRETARIO REGIONALE DELLA FEDERPESCA,parco illegale nella REGIONE che con il sito più INQUINATO D EUROPA  Bussi 30 ettari di terreno inquinato, ,AREA PROTETTA DEL CERRANO che ha annientato un economia fiorente in un momento come questo in cui la disoccupazione ha raggiunto massimi storici ,,sperpero di denaro pubblico fatto da chi è abituato a mungere finanziamenti dello STATO ,A BREVE il tutto verrà dimostrato in opportuna sede ,i pescatori con i loro legali dimostreranno che in ABRUZZO è STATO CREATO IL PARCO DI PULCINELLA,CHE HA PORTATO SOLO DISOCCUPAZIONE,poi il volere chiudere alla navigazione la zona dell area protetta evidenzia come questi signori non pensano e considerano la sicurezza in mare in caso di maltempo,si ribadisce anche che prima dell istituzione di quest area i vongolari hanno lavorato per dieci anni consecutivi ,ora non riescono più a lavorare in quanto manca l equilibrio delle zone chiuse e poi riaperte alla maturazione del prodotto,e poi non ha portato nessuna occupazione turistica ,e i delfini li avvistiamo tutti I giorni davanti a GIULIANOVA .E POI NON FACCIAMO POLITICA NOI PESCATORI  ,MA LA STA FACENDO CHI STA FACENDO UNA BATTAGLIA CONTRO I LAVORATORI DEL MARE IN NOME DI UNA EFFIMERA POLITICA AMBIENTALE
                              ,  WALTER SQUEO FEDERPESCA ABRUZZO . A DIFESA DEL LAVORO DELLA GENTE DI MARE
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi