Chieti. LA FILCA CISL CHIETI SI RIUNISCE IN ASSEMBLEA L’assemblea si terrà venerdì 7 febbraio alle 18:30 presso l’Amadeus di Brecciarola di Chieti

6 Febbraio 2014 00:280 commentiViews: 10

 

 

La Filca Cisl Chieti si riunisce in Assemblea. L’appuntamento è per venerdì 7 febbraio a partire dalle 18:30 presso il ristorante Pizzeria Amadeus a Brecciarola di Chieti.

L’incontro, aperto anche ai lavoratori del settore edile, verterà sulla discussione dei prossimi passi per la sottoscrizione del protocollo d’intesa che la Filca Cisl Chieti, insieme alla Fillea Cgil e alla Feneal Uil, ha sottoposto all’attenzione delle Istituzioni.  Il documento, un vero patto sociale condiviso dai tre sindacati delle costruzioni, trova la sua origine dalla congiuntura negativa attraversata dal settore edile in particolare dalla forte contrazione dei finanziamenti destinati al settore pubblico da un lato e dal crollo del mercato immobiliare dall’altro.

Il patto era giunto sul tavolo della Provincia di Chieti per essere sottoscritto da tutte le parti, ma nel corso dell’ultima riunione non si è giunti alla firma.

«È un momento topico –  commenta Gianfranco Reale, segretario generale Filca Cisl Chieti   la nostra gente comprende il dramma che stiamo vivendo a tutti i livelli e le difficoltà che  incontriamo tutti i giorni, sa  quale spirito anima le nostre giornate perché abituati da sempre a condividere con noi le sconfitte e le vittorie. Ricordo le vicissitudini che hanno accompagnato  la nascita del DURC, all’epoca combattemmo attivamente lo scetticismo generale, verso uno strumento che poi si è rivelato come la chiave di volta per completare un percorso di legalità iniziato anni prima, tanto che è poi è diventata una legge dello stato».

«La nostra Organizzazione –  continua Reale    è fatta di uomini e di idee, perché ogni scelta, viene discussa e condivisa dentro gli organismi, dove ognuno porta il proprio contributo, perciò sono fiducioso non solo sul buon esito finale del protocollo ma anche sul fatto che ogni nostro lavoratore farà la sua parte di sacrificio per implementare quel  percorso virtuoso che miri a rilanciare i nostri settori produttivi, noi siamo gente che lavora, che vuole lavorare, rimanendo però entro i confini delle regole e della legalità».     

Nel corso dell’assemblea verranno dunque discusse le prossime mosse per giungere alla sottoscrizione finale di un’intesa che ha come obiettivo l’uscita dalla grave crisi del settore. «Con il patto il sindacato del territorio chietino  –  conclude Reale –  intende concordare un impegno comune per la sostenibilità del lavoro edile, la trasparenza e legalità, la sicurezza nei cantieri, la regolarità del lavoro edile; istituire un albo di fiducia delle imprese locali, nell’ambito delle procedura negoziata, profondere, per una buona Edilizia, attraverso la contrattazione ed il continuo affinamento di strumenti quali il sistema bilaterale, l’azione degli RLST, il DURC e la congruità, la patente a punti, atti ad ostacolare e reprimere il lavoro nero e gli infortuni, vere piaghe, che insieme all’attuale congiuntura rischiano di compromettere definitivamente il settore».

 

Chieti, 05 febbraio 2014

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi