Alice Lizza conduce su Raitre “Go!”: nella quarta puntata si parlerà di Los Angeles

3 Febbraio 2014 20:460 commentiViews: 9
 
ROMA, 3 FEBBRAIO – Un coast to coast da Ny a San Francisco e un confronto generazionale tra beatnik e nativi digitali. E’ “Go! L’America tra la beat e la byte generation”, in onda ogni martedì su Raitre all’1,05. Sei puntate che raccontano il viaggio nel continente dei grandi miti e del sogno americano, dove Alice Lizza scopre on the road il senso delle interazioni, della libera espressione e del continuo andare. Al centro di “Go!” c’è la ribellione, l’inquietudine e la ricerca di sè avviata nei ’50 da Kerouac, Ginsberg e soci e ancora viva oggi nello spirito della net generation: due linguaggi e strumenti diversi, ma la stessa voglia di incidere sulla realtà alla ricerca della verità. Realizzato da Alice Lizza e Davide Starinieri, “Go!” è un progetto di Rai Educational.

Da New York a San Francisco, percorrendo la Route 66, i grandi parchi e le riserve indiane, “Go!” è un coast to coast che racconta gli Stati Uniti servendosi di voci diverse, artisti, giovani startupper, pensatori beatnick, navajo e scrittori. La narrazione del programma avverrà attraverso gli occhi di due generazioni: la Beat e la Byte. I beatnik, attraverso la letteratura e gli atteggiamenti provocatori e di rottura; i nativi digitali attraverso il web, l’ottimismo e le risorse di un sistema aperto e senza barriere.

Domani sera, in occasione della quarta puntata, si parlerà di Los Angeles. Tra luci e ombre di una città controversa si entra nel laboratorio di Bob Branaman, vecchio beat, pittore e videomaker, parte della San Francisco reinassence e amico di Cassidy e Ginsberg. Sempre a venice beach Richard Modiano, direttore del Beyond Baroque theatre, ci racconta come oggi la comunità di poeti losangelini si impegni a mantenere vivo lo spirito beat nella capitale della california. E poi il byte con Lorenzo Munaro, digital 3D artist, e Joe Ledbetter, toy creator.
“Go!” viene trasmesso anche su Rai Scuola ogni sabato (a partire dall’8 febbraio) alle 12, alle 16, alle 21, alle 2 e alle 7.
print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi