Teramo. Robin Hood: la signora L.R. abitante a San Giorgio dì Crognaleto è disperata

24 Gennaio 2014 00:480 commentiViews: 15

; da cinque anni combatte per un diritto elementare, quello di avere l’acqua pulita . Per il consumo umano ( per bere, per lavare gli ortaggi e per pulire le pietanze destinate al consumo) ormai l’acqua in bottiglia è diventata indispensabile. Ma pensate alla doccia, alla lavatrice, alla pulizia delle stoviglie e delle suppellettili con tracce di trucioli e l’acqua di colore marrone (ruggine) . Le immagini parlano chiaro. Ma cos’è accaduto. Saltiamo la narrazione degli anni e delle vicissitudini passate e veniamo alla visita dell’Arta ad agosto, ultima di una serie. Le speranze erano tante, finalmente qualcuno si era preso a cuore la vicenda e reso conto delle vicissitudini affrontate, il nulla.   L’Arta non si è fatta sentire, il Ruzzo ha predisposto un tubo volante che non ha risolto il problema. Il tubo ” volante” a mt 1150 di altitudine, alla prima ghiacciata si è congelato. La soluzione togliere il tubo e continuare come i precedenza. ” La signora precisa, mentre viviamo questa realtà la Ruzzo continua a fatturare.”

Associazione Robin Hood   Abruzzo  2003-2013 DIECI ANNI DI TUTELE 

Via Giuseppe Flajani,6 64100 Teramo Tel.fax 0861213192 Cell. 3476085547
email : consumatori.teramo@gmail.com
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi