Teramo. NurSind: nessun cambiamento da parte della ASL

9 Gennaio 2014 20:050 commentiViews: 10

Nonostante la denuncia pubblica del Sindacato delle professioni infermieristiche NurSind, in corso da settimane, nessuna risposta, reazione e tanto meno visibile cambiamento di rotta avviene nella Asl ad opera della dirigenza!

La segreteria provinciale NurSind esprime grande preoccupazione per lo stato in cui versa la sanità teramana, per la costante e grave migrazione verso altre Asl e Regioni, alla ricerca di migliori condizioni, dei pazienti teramani! La denuncia NurSind è determinata e spazia, attraverso una onesta analisi, nei vari ambiti della sanità profondamente malata e nella quale sono evidenti le condizioni inaccettabili, sia per gli operatori che per il paziente! Il luogo principe della diagnosi e cura del paziente sembra, nella nostra provincia, arrancare in numerose e gravi difficoltà!

Le carenze di organico sono note a tutti, ma la gestione del personale appare ancora più preoccupante! Coloro che dovrebbero controllare, intervenire e determinare urgenti cambiamenti, sembrano clamorosamente assenti! Si pretende di mantenere sempre gli stessi carichi di lavoro, anche dopo aver sottratto varie figure professionali, siamo sempre più III mondo in sanità!

Pare evidente il riprodursi e perpetrarsi di un sistema malato, nel quale l’esempio sembra copiato dalla peggiore politica (dove non esiste davvero la meritocrazia e tutto è funzionale alla speranza di un ritorno elettorale o comunque di mantenimento del potere), da parte di chi si muove in funzione di favori, amici, amici degli amici, rinunce ai diritti, abusi … e chi più ne ha più ne metta!

Le speranze del NurSind nell’arrivo del nuovo Manager sono ancora vive, ma speriamo di vedere presto risultati concreti in una gestione davvero nuova, nella quale il paziente torna ad essere la principale preoccupazione della nostra sanità, mettendo fine ad un assurdo modo di agire che ha portato a questa situazione inaccettabile!

Siamo certi che il nuovo Direttore Generale ha ben chiaro, proprio in quanto manager, che un passaggio obbligato per una vera svolta nella qualità sanitaria passa attraverso una politica aziendale che metta il personale al centro del progetto, per metterlo nelle condizioni ottimali per rendere il meglio di sé!

Senza uno sforzo generale comune di tutti gli attori coinvolti per cambiare davvero le cose, la sanità teramana finirà presto per morire inesorabilmente.

Il Segretario Provinciale NurSind Teramo

Giuseppe De Zolt

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi