Teramo. Il giorno della memoria: la comunicazione della shoah E la trasmissione della memoria tra le generazioni

28 gennaio 2014 00:290 commentiViews: 8

Teramo, 27 gennaio 2014 – Le Facoltà di Scienze Politiche e di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo, in occasione della XIV edizione del “Giorno della Memoria”, hanno programmato una serie di eventi che si svolgeranno nella Sala delle lauree delle due Facoltà e che focalizzeranno l’attenzione su due aspetti ritenuti particolarmente significativi: il ruolo dei linguaggi artistici nella comunicazione della tragedia della Shoah e la trasmissione della memoria tra le generazioni.

Domani, martedì 28 gennaio, alle ore 16.00, sarà presentato il libro Vedere l’Altro. Vedere la Shoah, in presenza del curatore Paolo Coen, dell’Università della Calabria.

Mercoledì 29 gennaio, alle ore 9.30, verrà proiettato il film La chiave di Sara e seguirà un dibattito coordinato da Claudio Gaetani, dell’Università di Macerata. A partire dalle ore 15.30, in collaborazione con l’Ambasciata di Israele in Italia e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si svolgerà l’incontro con la scrittrice israeliana Lizzie Doron per discutere il tema Il passaggio del testimone. La memoria e le generazioni. Nel corso dell’incontro gli studenti del Liceo Saffo di Roseto presenteranno il video “… tu passerai per il camino”.

Durante le due giornate sarà allestita la mostra fotografica di Paolo di Giosia Crimen silentii.

L’iniziativa, rivolta prevalentemente agli studenti delle scuole abruzzesi, è aperta a tutti.

 

giorno della memoria: DETTAGLIO DEL PROGRAMMA

Teramo, 27 gennaio 2014 – Le iniziative delle Facoltà di Scienze politiche e di Scienze della comunicazione per la XIV edizione del “Giorno della Memoria” si apriranno martedì 28 gennaio alle ore 16.00 con un incontro dal titolo L’arte come memoria viva. Per l’occasione sarà presentato il libro Vedere l’Altro, vedere la Shoah (Rubbettino 2012) di Paolo Coen, che sarà intervistato da Raffaella Morselli, Paola Di Felice e Sandra Renzi. Seguirà la videoproiezione di The Waiting Room e Crimen silentii, del fotografo Paolo di Giosia.

La mattinata di mercoledì 29 gennaio, a partire dalle ore 9.30, sarà dedicata al tema La shoah e l’audiovisuale curato da Claudio Gaetani, dell’Università di Macerata. Seguirà la proiezione e discussione sul film La chiave di Sara.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15.30, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con l’Ambasciata d’Israele in Italia, si svolgerà l’incontro con la scrittrice israeliana Lizzie Doron per discutere Il passaggio del testimone. La memoria e le generazioni.

Dopo i saluti delle autorità accademiche, seguirà l’intervento di Fausta Gallo, docente dell’Università di Teramo. Sarà poi presentato il video “… tu passerai per il camino, curato dalle classi IV A e IV B del Liceo Saffo di Roseto, coordinate dalle docenti Paola Di Filippo e Giorgia Settepanelli.

Al termine Maura De Bernart, dell’Università di Bologna-Forlì,  presenterà la scrittrice israeliana Lizzie Doron, che sarà intervistata sui temi della memoria e delle generazioni dai ragazzi del progetto europeo ECOSMEG delle Università di Forlì e di Teramo.

Durante le due giornate sarà allestita la mostra fotografica di Paolo di Giosia Crimen silentii.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi